Finiture fotografiche!
Mentre ci dirigiamo verso l'ultima settimana della stagione 2011, ci sono alcuni fattori molto interessanti che sto osservando, vale a dire:
1) Abbiamo ancora ottenuto risultati indeterminati nelle carte jolly NL e AL. Le ultime gare di divisione si sono appena concluse. Due settimane fa nessuno pensava che sarebbe stato così.
2) Nessuna squadra corre al massimo overdrive, a differenza di alcune stagioni recenti in cui squadre come Twins, Rockies o Giants hanno messo insieme enormi strisce vincenti che hanno portato a postazioni post-stagione. I Phillies, che sono stati preparati per stabilire un record di club per le vittorie in una stagione, ora sono molto lungimiranti per riuscirci.
3) Le gare del Cy Young Award in ogni campionato sono sostanzialmente decise, Justin Verlander ha lanciato le Detroit Tigers a una corona divisionale, Clayton Kershaw dei Los Angeles Dodgers si è messo in posizione per vincere la NL Triple Pitching NL (la maggior parte delle vittorie, la più bassa Media della corsa guadagnata, la maggior parte degli strikeout).
4) La gara AL MVP che sembrava essere stata bloccata da Adrian Gonzalez dei Boston Red Sox non molto tempo fa ora trova anche Curtis Granderson e Robinson Cano dei New York Yankees nel mix; indipendentemente dal fatto che i compagni di squadra si annullino o meno, entrambi hanno il vantaggio di giocare posizioni premium (campo centrale e seconda base). Non credo che Verlander vincerà il premio, anche se sarà sicuramente tra i primi dieci e forse più in alto.
5) La gara NL MVP sembra essere la perdita di Matt Kemp dei Dodgers, anche se se gli elettori vogliono assicurarsi che il premio vada a qualificarsi dopo la stagione, vincerà Ryan Braun dei Milwaukee Brewers. Non è una cosa certa dato che Kemp ha avuto una stagione assolutamente fantastica. Se vince questo non avrà precedenti, l'MVP e il Cy Young Award andranno ai compagni di squadra in una squadra al terzo posto, a malapena .500.
Una cosa è certa, il 2011 sarà ricordato come un altro "Anno dei lanciatori", in effetti forse dovremmo iniziare a considerare questo come un "Era del lanciatore"; il potere autentico è ancora una volta ad un premio. Quest'anno non ci sarà nessun battitore di 50 gare di casa, probabilmente nemmeno un battitore di 45 gare di casa e non potrebbero esserci battitori di 40 gare di casa nell'intera Lega Nazionale. Le corse in battuta saranno anch'esse modeste, con i leader a malapena (e forse no) che rompono 120 e nessuno rientra nel raggio di 130.
La prossima settimana saremo nel post-stagione e valuteremo i partecipanti e valuteremo le loro possibilità di gloria.

Istruzioni Video: finitura a cocciopesto sequenza fotografica (Settembre 2021).