Supera la procrastinazione con un cambio di sede
Divertente come ciò accada: quando rimandare un progetto che deve essere realizzato ma che è complicato, stimolante o semplicemente noioso, improvvisamente divento altamente efficiente nel fare altre cose. Se sto procrastinando, per esempio, scrivendo un articolo, potrei affrontare il mio bucato, eliminare alcuni file, riorganizzare la mia collezione di biglietti da visita e pulire il frigorifero. Perché? Perché tutte queste attività sono disponibili per me nel mio ufficio a casa e sono un modo di sentirsi produttive anche se sto evitando ciò che devo davvero fare.

In momenti come questi, a volte è necessario un cambio di sede. Occasionalmente, è semplice come portare il mio laptop sul divano piuttosto che sedermi alla mia scrivania; altre volte, ho bisogno di lasciare la casa - e le sue molte potenziali distrazioni - del tutto. Se anche tu a volte cadi nella trappola della procrastinazione, ecco come uscirne cambiando posizione e come scegliere un punto che ti consentirà di fare le cose.

Perché funziona
Non sono una macchina per la produttività, ma in genere sono abbastanza brava a completare le attività e i progetti che mi sono prefissato di fare. Allora perché divento un maestro nell'evitare quelli difficili o spiacevoli cercando qualcosa - qualsiasi cosa! - altro da realizzare? Perché ho un sussulto immediato di soddisfazione quando finisco un lavoro di routine o compio un compito per il quale posso vedere i risultati, e quella soddisfazione è come una scarica di zucchero: dolce e veloce.

Più sono sfidato da un compito difficile che mi sta di fronte, più è probabile che trovo altre cose da fare come distrazioni, e quando sono nel mio ufficio di casa, ci sono spesso molte distrazioni. Portarmi altrove - in un bar, in biblioteca, nel parco in fondo alla strada - mi allontana da quelle distrazioni e mi aiuta a concentrarmi su ciò che ho davvero bisogno di fare.

Scegliere un posto
A seconda del grado a cui sto procrastinando, a volte un cambiamento di sede all'interno della mia casa farà: portare il mio computer sul divano mi porta lontano dal mio calendario, telefono, cartelle dei progetti e altre cose sulla mia scrivania e fornisce un sufficiente scatto di messa a fuoco quando mi sono impegnato in procrastinazione di basso livello. Altre volte, però, ho bisogno di essere completamente fuori casa, quindi sceglierò un punto in cui sono in corso altre cose che possono servire come rumore bianco ma non così tante attività da essere distratto da qualcos'altro.

Un cliente che ho incontrato questa settimana mi ha detto che ha rimandato l'organizzazione e la categorizzazione delle sue entrate per le spese aziendali e ha deciso che non avrebbe realizzato questo progetto se avesse cercato di affrontarlo a casa. Decidemmo che avrebbe impacchettato le ricevute e le avrebbe portate in biblioteca, dove non sarebbe stata in grado di rispondere alle telefonate, controllare la posta elettronica, riorganizzare gli scaffali dei libri o perdersi in altre attività. Poiché questo compito richiede pace e tranquillità per lei, oltre alla capacità di distribuire materiale mentre lavora, la biblioteca è il luogo ideale.

Decidere cosa prendere
Indipendentemente da dove vado a concentrarmi su un'attività, devo essere sicuro di prendere solo ciò di cui ho bisogno per farlo, ed evitare di prendere qualsiasi cosa che possa usare come distrazione. Se sto eseguendo un'attività basata su computer, prenderò il mio laptop, ma di solito spengo il mio connettore WiFi, quindi non sono tentato dalle esche di Internet. Se ho bisogno di lavorare su un progetto di scrittura, spesso non prenderò altro che un blocco note e una penna. In genere ho il mio cellulare con me, ma lo tengo vibrato e lo infilo nella borsa, quindi non sono tentato di controllarlo regolarmente o, diciamo, finalmente chiamare quell'amico con cui intendevo mettermi in contatto mesi.

Mi sfido anche a non cedere alle tentazioni nel luogo che ho scelto. Se sono in una caffetteria, per esempio, e vedo un giornale che qualcuno si è lasciato alle spalle, faccio un accordo con me stesso che posso leggerlo solo una volta finito quello che sono venuto lì per fare.

Far funzionare questo per te
Vuoi provare questa pratica? Inizia identificando un'attività o un progetto che è importante per te ma che hai rimandato, quindi scegli almeno una parte di esso per affrontare altrove. Ad esempio, se hai intenzione di aggiornare il testo sul tuo sito Web, potresti passare un po 'di tempo fuori casa o in ufficio (o ovunque lavori in genere) rivedendo una stampa di ciò che è sul tuo sito ora e annotando alcune note sulle modifiche ti piacerebbe fare. (Fare questo sulla carta riduce la probabilità che verrai allontanato dall'attività da qualcosa online.)

Scegli un luogo che non implichi molto tempo di viaggio, che non offra distrazioni alternative a cui non potrai resistere e che presenta un ambiente che si adatta al tuo stile di lavoro, sia che si tratti di un luogo occupato con un sacco di rumore di fondo o da qualche parte con pochissimo movimento e quasi nessun rumore. E poi mettiti al lavoro!

Io, vado a sedermi nel mio cortile e passo un po 'di tempo a rivedere il mio piano aziendale.Questo compito è stato nella mia lista di cose da fare la scorsa settimana ed è stato messo da parte da troppe cose. Il piano, un blocco, una penna e la quiete e il sole del cortile sono tutto ciò di cui ho bisogno a questo punto per sbloccarmi.

Istruzioni Video: ????’evidente natura dei Rossi e dei Neri, diversi nella loro egualità... (Ottobre 2021).