La scelta di una carta di credito
La scelta di una carta di credito appropriata può essere un'esperienza che richiede tempo e snervante per molte persone. La maggior parte di noi si trova inondata di offerte di carte di credito su base giornaliera. Con la gamma infinita di scelte in termini di carte di credito, come possiamo selezionare la carta di credito giusta per le nostre esigenze?

Determina lo scopo e l'utilizzo della carta di credito. Intendi utilizzare la carta di credito per viaggiare? Oppure, hai bisogno di una carta di credito per acquistare oggetti più costosi e più grandi come i mobili? Una carta di credito, idealmente, dovrebbe essere riservata per un uso occasionale. Purtroppo, troppe persone lo usano per gli acquisti quotidiani; articoli vari come caffè o snack. Quando selezioni una carta di credito, considera il tuo budget, le tue abitudini di spesa e soprattutto la tua capacità finanziaria di pagare il conto in tempo. Stabilire un limite monetario per gli acquisti con carta di credito. È prudente che gli acquisti con carta di credito non superino tra il 5% e l'8% del reddito mensile, anche se questo varia a seconda della situazione e delle priorità del singolo consumatore.

Non si dovrebbe mai selezionare una carta di credito a causa dei "vantaggi" o esclusivamente sulla base del fatto che la società non addebita una commissione annuale o che offre un APR introduttivo. I consumatori dovrebbero esaminare meticolosamente l'intera "offerta". Alcune considerazioni preliminari:

1. Qual è il tasso di interesse? Per coloro che portano un saldo, l'APR (tasso percentuale annuo) è certamente una considerazione pertinente. L'APR varia in base alla carta in questione e al tipo di carta. Su una carta di credito può esistere anche più di un tipo di APR. L'APR addebitato per un anticipo in contanti può differire dall'APR valutato su un acquisto o trasferimento del saldo. L'APR introduttivo è esattamente come indicato; “Introduttivo”. Cambierà dopo la scadenza del "periodo introduttivo". L'APR può essere fisso o variabile e i consumatori devono prendere nota delle distinzioni.

2. C'è una tariffa annuale?

3. Qual è il tuo limite di credito?

4. Quanto dura il periodo di grazia? Se porti un saldo mensile, il periodo di tolleranza non sarà applicabile a meno che tu non paghi l'intero importo entro la data di scadenza. Se porti un saldo, gli interessi verranno addebitati immediatamente sui nuovi acquisti e ci sarà anche un addebito sugli interessi sul saldo non pagato precedente. In genere, le società di carte di credito concedono un periodo di tolleranza di 20-25 giorni. Tuttavia, va notato che i periodi di grazia si stanno riducendo. Sfortunatamente, a meno che i consumatori non studino la stampa fine sul retro dell'estratto conto mensile, non saranno nemmeno a conoscenza di alcuna riduzione del periodo di tolleranza. A lungo termine è conveniente evitare di effettuare pagamenti minimi sulla fattura della carta di credito. Effettuare solo il pagamento minimo sulla fattura di credito incoraggia solo una maggiore spesa. Il pagamento integrale del saldo ogni mese è vantaggioso non solo per mantenere il punteggio di credito, ma anche per evitare inutili commissioni sulle carte di credito. Rivedere l'accordo del titolare della carta. Anche se il periodo di tolleranza è compreso tra 20 e 25 giorni, potrebbe effettivamente essere più breve perché la fattura potrebbe essere nella posta per un massimo di 4 giorni e dal momento in cui lo riceverai, avrai meno giorni in cui inviare il pagamento.

5. Commissioni e ulteriori commissioni. Le società di carte di credito sono note per aver applicato commissioni di ogni genere. Solo alcune delle commissioni di cui i consumatori dovrebbero essere a conoscenza includono: commissione annuale, commissione di trasferimento del saldo, commissione di anticipo in contanti (le persone dovrebbero cercare di evitare strenuamente un anticipo in contanti), commissione di conto chiuso, commissione di aumento del limite della carta di credito, commissione di finanziamento (conoscere come la società emittente della carta di credito calcola l'addebito finanziario), la commissione per i ritardi di pagamento, la commissione oltre il limite, la commissione per la restituzione e tutta una serie di commissioni varie.

6. Quali vantaggi o vantaggi puoi godere come titolare della carta? Le società di carte di credito offrono una serie di incentivi come il rimborso degli acquisti o l'accumulo di miglia frequent flyer. Alcune offerte di carte di credito possono aiutarti a risparmiare denaro, mentre altre possono semplicemente scaricare le tue risorse monetarie. I vantaggi devono essere confrontati e analizzati in termini di utilizzo, abitudini e esigenze di spesa. Il programma di premi può incoraggiarti a spendere ancora più denaro di quanto altrimenti farebbe. I "premi" devono essere attentamente esaminati in termini di struttura complessiva delle commissioni del contratto con carta di credito.

Consapevolezza del consumatore:

È prudente ottenere una copia del proprio rapporto di credito ogni anno e valutarlo per eventuali errori. Risolvi tempestivamente e per iscritto le controversie relative alla carta di credito. Conservare copie di tutta la corrispondenza. Conosci i tuoi diritti di titolare della carta di credito e sii consapevole anche delle tue limitazioni. I consumatori dovrebbero sforzarsi di rimanere informati dei cambiamenti nelle leggi sulle carte di credito e di essere informati sulle frodi con le carte di credito. Leggi mensilmente la stampa fine sul retro dell'estratto conto. Rivedere l'accordo del titolare della carta per eventuali modifiche ai termini e alle condizioni.


A scopo informativo e non inteso come consulenza.

Istruzioni Video: Carta di credito, Bancomat e Prepagata. COSA CAMBIA? ???? (Dicembre 2021).