Dare priorità all'elenco delle cose da fare
La gestione del tempo è un problema con cui tutti lottano e sembra peggiorare ogni giorno. Può essere frustrante e stressante non essere mai "fatto" con la tua lista di cose da fare, tanto meno trovare il tempo per riposare e rilassarsi. A volte dobbiamo solo ammettere che non possiamo fare tutto ciò che vogliamo nel tempo che abbiamo assegnato. Se questo è un problema per te, come si determina cosa lasciarsi andare e a cosa aggrapparsi? La priorità della tua lista di cose da fare può aiutare.

Assegnando a ciascuna delle tue attività una classifica prioritaria, puoi effettivamente realizzare più cose importanti e ottenere risultati migliori dal tuo tempo. Ti aiuta a lavorare "in modo più intelligente" anziché più duro.

Lavorare senza essere consapevoli delle tue priorità significa che puoi lavorare molto duramente e non sentirti mai come se avessi davvero realizzato qualcosa. Tutti hanno avuto quei giorni in cui siamo “occupati, occupati, occupati” ma alla fine della giornata, sembra che non siamo più sul nostro cammino rispetto a quando abbiamo iniziato. Questo è ciò che accade quando lavori senza dare la priorità ai tuoi lavori.

Un sistema di classificazione ABC molto semplice può essere d'aiuto. A è per le attività prioritarie, B per attività secondarie e C per quelle attività che si desidera completare ma non sono importanti come le attività A e B. Sì, le attività C rimangono spesso annullate, ma se le classifica in base alle tue priorità, scoprirai che forse non erano così importanti come pensavi. Completando i tuoi compiti più importanti, non solo sarai più produttivo in generale, ma sarai meno stressato solo sapendo che ciò che hai fatto conta.

Come assegnare classifiche:

"A" Priorità sono quegli articoli che tu dovere completare. Per la tua attività, le attività prioritarie "A" dovrebbero includere elementi che ti fanno guadagnare denaro, pagare le bollette e prendersi cura dei tuoi clienti. Le tue priorità "A" sono quelle che hanno il maggiore e più immediato impatto sulla tua attività.

Priorità "B" sono quelli che devi fare ma che non sono essenziali quanto i compiti “A”. Potresti avere priorità "B" come ordinare nuovi biglietti da visita, riorganizzare il tuo sistema di archiviazione, fare acquisti per un nuovo host di siti Web o creare un volantino per le promozioni delle vacanze. Le attività "B" vengono spesso spostate allo stato "A" man mano che si avvicinano o diventano più importanti.

Priorità "C" sono cose che vorresti fare ad un certo punto in futuro o cose che vorresti "fare". Di solito hanno un impatto minimo sul tuo business. A volte non hanno finito. Ma va bene perché non è una priorità assoluta e sapere che significa che non devi sentirti in colpa per questo! E puoi sempre spostarli in alto nella classifica secondo necessità.

Per determinare se un particolare elemento è una priorità A, B o C, pensa alle attività "A" come "obbligatorie", alle attività "B" come "dovrebbero" fare e alle attività "C" come "potrebbe" fare.

Il vero trucco è imparare quale compito rientra in quale livello di priorità. Può essere allettante convincerti che tutto è una "A" e devi farle tutte. Alcuni giorni, potrebbe anche funzionare. Ma a lungo termine, scoprirai che essere brutalmente onesto con te stesso quando dai la priorità toglie lo stress di decidere cosa fare dopo e rende il tuo flusso di lavoro quotidiano molto più piacevole e effettivamente produttivo.

Una volta assegnate le priorità alle attività, è possibile pianificarle in modo che funzioni per voi. Inizia con le attività "A". Scegli quello più importante e lavoraci prima. Continua dal più importante al meno importante.

Dovresti lavorare sulle tue attività più importanti durante i tuoi orari di lavoro più produttivi e assegnare il maggior tempo durante la giornata a quelle attività "A". Quindi, puoi stringere alcune delle attività meno importanti (in genere attività di routine come archiviazione, risposta alle chiamate, risposta alle e-mail, ecc.) In sessioni più brevi durante il giorno dopo aver compiuto buoni progressi sulle attività prioritarie.

Concentrarsi su ciò che è più importante è una chiave primaria per il successo. Sembra molto semplice, ma spesso ci "occupiamo" e semplicemente dimentichiamo di lavorare su ciò che conta fino a quando non abbiamo finito il tempo di lavoro. Dare priorità all'elenco delle cose da fare può essere uno strumento di produttività semplice ma altamente efficace.


Pronti per iniziare un'attività in proprio: il mio nuovo ebook ha dozzine di profili di lavoro a casa. Puoi acquistarlo ora a soli $ 5,99: idee di lavoro da casa


Istruzioni Video: Tre consigli pratici per gestire al meglio il tuo tempo | Filippo Ongaro (Giugno 2024).