L'apporto di sangue negli Stati Uniti è sicuro?
Con cinque anni di esperienza in banca del sangue, dovrei dire ............... SÌ !!! Se non hai mai donato sangue, non sei a conoscenza del lungo e dettagliato questionario che deve essere compilato quando ti registri per donare. Sì, è abbastanza personale e diretto. Questa è la prima difesa per garantire che il nostro apporto di sangue sia sicuro. Le domande che vengono poste sono progettate per escluderti o escluderti come potenziale donatore di sangue.

L'unica domanda che mi è stata posta di più è: "Ma cosa succede se qualcuno mente?". Se una persona infetta dall'HIV avesse mentito per superare il questionario e fosse in grado di donare un'unità di sangue, i test approfonditi avrebbero prodotto un risultato positivo all'HIV e l'unità sarebbe stata immediatamente messa in quarantena e scartata. Oltre a scartare l'unità, il donatore viene quindi rinviato in modo permanente e non è autorizzato a donare di nuovo. I test sono iniziati dagli anni '80. Ogni unità donata viene testata per: ABO, tipizzazione RH, anticorpo per HIV 1 e 2, anticorpo per HTLV 1 e 2, ALT, epatite C, epatite B CORE, antigene di superficie dell'epatite B, anticorpi del gruppo sanguigno, virus del Nilo occidentale, Chagas, Sifillide e CJD. Questi test non sono facoltativi, ogni donazione deve essere testata.

Questo significa che non vi è alcun rischio associato alle trasfusioni? No, per niente. Significa solo che il nostro apporto di sangue è più sicuro di quanto non sia mai stato. Ma la trasmissione di virus e batteri si verifica ancora. Non è sicuro al 100%; tuttavia, in questo momento è il più sicuro possibile. Circa 29 milioni di unità di sangue e prodotti sanguigni vengono trasfusi negli Stati Uniti. Circa 1 su 2 milioni di trasfusioni comporterà un paziente infettato da epatite C. Le infezioni da epatite B da trasfusione sono circa 1 su 250.000. Tuttavia, se hai appena avuto un grave incidente d'auto e hai perso molto del tuo sangue, penso che valga la pena rischiare di avere la trasfusione. A volte si riduce a: vuoi vivere o morire?

Se sai in anticipo che potresti aver bisogno di una trasfusione durante un intervento chirurgico, puoi sempre donare la tua unità di sangue da utilizzare durante la procedura. La maggior parte delle banche del sangue disegnerà l'unità per te, la testerà e la inoltrerà all'ospedale. Il termine corretto per questa unità è donazione autologa. L'unità è ancora soggetta agli stessi test di qualsiasi unità di sangue o emoderivato. La differenza è che se le tue unità risultano positive per uno qualsiasi dei criteri di test non vengono scartate. Il medico viene informato del risultato positivo del test e decide se verrà utilizzato. Se il medico decide di utilizzare l'unità, deve firmare una liberatoria per l'unità.

Nella vita ci sono sempre dei rischi. Ma credo fermamente che, come nazione, abbiamo preso grandi precauzioni per garantire la sicurezza del nostro apporto di sangue. Sangue e prodotti sanguigni salvano milioni di vite ogni anno. È veramente il dono della vita!




Istruzioni Video: IL LUPO TRAVESTITO DA AGNELLO - Maurizio Blondet (Settembre 2021).