Trance ipnotica e suoi usi
Gli stati mentali alterati sono stati usati nelle pratiche spirituali in tutta la storia dell'umanità. Forse l'uso più famoso di questo stato d'animo è nell'area della profezia e della divinazione. Uno dei più famosi è l'oracolo di Delfi, che "cadrebbe in uno stato di trance e profezia" sotto l'influenza dei gas che fuoriescono dallo sfogo vulcanico su cui sedeva sospesa in una speciale fionda, sostenuta da un treppiede. Questo e altri esempi nel mondo antico che collegano la trance al consumo di droghe hanno significato che per molti secoli l'idea di trance da sola, o anche quale trance fosse, era molto confusa. Molti miti sorsero attorno ad esso sulla base di sistemi di credenze e confusione correlazione con causalità.

Il campo dell'ipnosi iniziò a svilupparsi alla fine del 1700 quando Franz Mesmer iniziò a sperimentare le tecniche che in seguito vennero chiamate "Mesmerismo". Gli stati alterati di coscienza in cui le persone entrerebbero sotto l'influenza dell'ambiente e le loro stesse aspettative sono state interpretate in una varietà di modi a seconda di chi trasse le conclusioni. Secondo l'Ipnotizzatore, gli stati alterati erano il risultato di un "fluido magnetico", originariamente proveniente da magneti reali che stava trattenendo o posizionando sulla persona nel suo ruolo di medico. Poi, caricando se stesso e vari oggetti di "magnetismo", che la maggior parte degli utenti di magia in questi giorni chiamerebbe "Chi", "Forza Odica", Energia Bioplasmica o qualche altro termine che indica l'energia personale della forza vitale usata nella Magia.

Il termine ipnosi fu sviluppato dal chirurgo James Braid che, dopo aver assistito a diverse manifestazioni di mesmerismo all'Ateneo di Manchester all'inizio del novembre 1841, raccolse prove oggettive sufficienti che la trance fosse un vero evento. Questa dimostrazione di un ipnotizzatore itinerante, l'equivalente dell'ipnotizzatore di palcoscenico di oggi, ha incuriosito Braid che non ha aderito al campo magnetico / teoria dei fluidi su come la trance è stata indotta. Dopo un po 'di sperimentazione su se stesso e sugli altri, ha scoperto che la fissazione su un particolare punto nello spazio per stancare gli occhi, o anche l'idea che gli occhi si stancassero, era abbastanza per causare i fenomeni che aveva visto sul palco ed essere in grado di replicarlo senza usare il modello / teoria del "fluido magnetico" proposto dall'ipnotizzatore. Alla fine di quel novembre fu in grado di tenere la propria lezione all'Ateneo per dimostrarlo replicando le stesse occorrenze del mesmerista, ma senza il contatto fisico che quest'ultimo sosteneva fosse una parte essenziale del processo.

Braid ha continuato a sviluppare le basi di gran parte di ciò che la maggior parte della gente pensa oggi come ipnosi, persino il nome, ipnosi, che prende il nome dal dio greco classico del sonno. Questo perché all'inizio della sua esperienza pensava che lo stato di trance fosse correlato al sonno, ma in seguito esperimenti ed esperienze dimostrarono che non lo era. Braid ha quindi cercato di cambiare il nome / termine in "monoideismo", il che significa fissare la mente su un'idea, ma ormai troppe persone avevano familiarità con il vecchio nome e non volevano cambiarlo.

Questa fissazione degli occhi e della mente è comune in molte forme di divinazione e sistemi spirituali che enfatizzano il contatto con il divino. Lo stato mentale che questo induce, coperto dal termine ombrello "trance" è una forma di equilibrio tra la mente conscia e quella subconscia. Come ipnoterapeuta qualificato ho avuto esperienza di questo tipo di trance e come praticante di magia ho usato e sperimentato lo stato d'animo indotto dalla tecnica mesmerica. Entrambi, per me, hanno lo stesso tipo di "sensazione", ma lo stato mesmerico ha un maggiore senso di profondità e un senso di potenziale. Al contrario della trance indotta dalla fissazione che consente l'accesso al subconscio ma senza la sensazione di profondità e connessione nella trance più tradizionale.

L'allenamento che ho fatto come ipnoterapeuta mi ha anche introdotto a un altro tipo di trance di cui non ero a conoscenza in precedenza, quella della trance quotidiana. Trascorriamo più tempo di quanto molte persone conoscano in uno stato di concentrazione interiore, che è la definizione di trance. Un ipnoterapeuta del 20 ° secolo, Milton Erickson, è molto noto per averlo sviluppato come strumento per la terapia e per esplorare vari usi dello stato di trance tra cui la distorsione del tempo e alcuni tipi di stati mistici. Ha lavorato un po 'con Aldous Huxley, che era noto soprattutto per il suo libro "Le porte della percezione", descrivendo in dettaglio gli stati d'animo raggiunti assumendo varie droghe. Erickson e Huxley esplorarono lo stesso tipo di stati numinosi senza droghe, i risultati indussero Huxley a dire che, sebbene le droghe gli consentissero di intravedere queste condizioni mistiche, la trance era un modo più efficace per raggiungerle ed esplorarle.

Erickson si rese conto che molte persone trascorrono una parte considerevole della loro vita in diversi tipi di trance. Dal punto di vista terapeutico ciò significa che la trance è una delle cose che mantiene un problema, o problema percepito, fissato sul posto. Molte persone hanno familiarità con la trance quotidiana in varie forme.Uno dei più comuni è la "trance alla guida" che molte persone che guidano hanno sperimentato dove arrivano a destinazione perfettamente in sicurezza, ma senza memoria cosciente del viaggio per arrivarci. Questo perché si trovavano in uno stato di messa a fuoco interna, concentrandosi sulla strada e sulla guida, a volte aiutati da fattori esterni come l'interazione di luci e ombre sulla strada e il suono del motore.

Per i pagani la comprensione della trance quotidiana può essere utile per migliorare le capacità e approfondire le esperienze spirituali. Questi stati spiegano situazioni come avvistamenti di "Piccola Gente", fantasmi e tipi di fenomeni psichici spontanei mentre questi stati di trance consentono al percettore di sperimentare e interagire con altri livelli della realtà. Nel prossimo articolo esploreremo alcune delle tecniche per indurre questi stati e come gestirli per il miglior effetto nella magia e nel rituale. Fino ad allora esercitati a notare come inserisci i tuoi stati di trance durante le varie attività quotidiane e, se è sicuro farlo, vedi se riesci a gestirli per svolgere il compito che stai svolgendo in modo ancora più efficace.

Istruzioni Video: Non-verbal Street Hypnosis | Difficult subject - amazing ! (Settembre 2021).