Perdita dell'udito e comunicazione
Perché le persone sorde gridano? Perché le persone gridano ai non udenti? Perché il linguaggio si deteriora insieme alla perdita dell'udito? Ovviamente la risposta ovvia è che non sentiamo più la propria voce. Ma c'è dell'altro.

Ci sono tre risultati quando tentiamo la conversazione.
(1) Può essere ascoltato e pienamente compreso;
(2) può essere meschino e solo parzialmente compreso o;
(3) potrebbe non essere sentito affatto che può portare a malintesi parziali o completi.

Le persone con problemi di udito, mentre molti ascoltano la maggior parte del suono, possono ancora perdere il messaggio perché non possono sentire certi suoni mentre altri sono smorzati. Cosa si può fare per migliorare la comprensione?

Rowena Vnuk mi ha raccontato la sua esperienza. “La mia perdita dell'udito è abbastanza grave da aver bisogno di un apparecchio acustico, quindi ho difficoltà a sentire il parlato e quindi non capisco sempre perfettamente l'intento della conversazione. Anche se con l'aiuto del mio apparecchio acustico sono in grado di ascoltare una serie di suoni, inclusi i suoni del parlato, potrei non sentire particolari frequenze del suono che rendono chiare certe vocali o consonanti. Questo può rendere difficile per me capire il discorso. Ma non solo, il modo in cui lo capisco potrebbe anche essere diverso dalle altre persone con problemi di udito perché sentono diversi suoni del mio discorso.

“Sfortunatamente, incontro molte persone che cercano di compensare gridando. Ma gridare semplicemente "manca il punto". Il mio apparecchio acustico è abbastanza potente da captare il suono nell'intervallo vocale, ma non può compensare le frequenze sonore che non sono fisicamente in grado di sentire. Spetta a me, immagino, spiegare che gridare non aiuta e spiegare che sento suoni particolari e non altri. (Ma a volte questo sembra troppo difficile.)

“Il mio udito è diminuito molto, molto, lentamente. Di recente, ho capito che un lento declino dell'udito di solito porta a un calo della qualità del parlato, causando potenzialmente ulteriori problemi di comunicazione. Ad esempio, la mia perdita dell'udito non è uniforme su tutte le frequenze del parlato, quindi sto perdendo la capacità di ascoltare alcuni suoni del parlato più di altri. Non riesco più a sentire molto bene il suono "s", un suono che spesso arriva alla fine di una parola e devo immaginarlo quando leggo le labbra e pronunciare questo suono dalla memoria quando ne ho bisogno.

"La ricerca mostra che nel tempo, tutti noi abbiamo la tendenza a parlare mentre ascoltiamo e ciò comporta spesso la perdita della fine delle parole e un declino della risonanza. Poiché non riceviamo il feedback, non sentiamo i cambiamenti nel nostro discorso e alla fine, per mancanza di utilizzo, potremmo persino diventare incapaci di usare la bocca, la lingua, il torace e altri organi per parlare chiaramente. Di conseguenza, la voce di una persona con problemi di udito può diventare piatta, monotonale e nasale. (Sfortunatamente, anche se ne sono consapevole, mi è stato detto che la mia voce ora ha alcune qualità nasali perché non riesco a sentirmi parlare correttamente).

"Quando non sono in grado di ascoltare, a volte una persona non può dire se può essere ascoltata. Ciò causa problemi mentre controlliamo continuamente la nostra voce, spesso urlando, in modo da trasmettere il nostro messaggio. "

Rowena, elenca una serie di strategie che utilizza per assicurarsi di comunicare correttamente.
"Assicurati sempre di:
• può vedere il volto dell'altra persona, in particolare se è possibile leggere le labbra o parlare
• posizionati in modo che chiunque ti parli non abbia luce dietro i loro volti
• ridurre i rumori di fondo come spegnere la radio o la televisione
• evitare situazioni in cui più di una persona parla contemporaneamente
• chiedere all'oratore di ripetere la frase in particolare le prime parole che spesso contengono l'oggetto (la parafrasi può essere usata, ma è meno efficace e potrebbe richiedere più tempo per trasmettere il messaggio)
• ripetere nuovamente l'intera frase se è necessario verificare di aver sentito correttamente
• dire alle persone che gridare non aiuta
• utilizzare mezzi alternativi per inviare un messaggio quando la qualità della voce o altri motivi impediscono l'invio accurato di un messaggio (ad es. Annotarlo) ”

Ulteriori letture consigliate:
Kaplan, H., Bally, I., Garretson, C. (1997). Speechreading (2a edizione), Washington D.C, Gallaudet University Press (il capitolo 4 è più rilevante per questo argomento e questo riferimento è molto più intuitivo per i lettori).
Lloyd, L. L., Fuller, D. R., e Arvidson, H. H. (a cura di). (1997). Comunicazione aumentativa e alternativa: un manuale di principi e pratiche. Massachusetts: Allyn e Bacon. (Molto tecnico)

Questo articolo è stato scritto da Rowena Vnuk e Felicity Bleckly. Lo scopo di queste informazioni per aiutare le persone a gestire e vivere con la loro perdita dell'udito. Tuttavia, queste informazioni hanno lo scopo solo di fornire una prospettiva su questioni di interesse e di consentire alle persone di chiedere altri consigli; le informazioni contenute in questi saggi non sono definitive e pertanto i lettori dovrebbero chiedere altri consigli ove necessario.Ai fini del sito Web CoffeBreakBlog, autorizzo Felicity Bleckly a pubblicare queste informazioni sul sito della sordità di CoffeBreakBlog.



Istruzioni Video: La perdita dell’udito rappresenta un’eventualità insidiosa (IT) (Giugno 2024).