Donatello e l'arte del Rilievo Schiacciato
La raffigurazione di una Madonna col Bambino era un leitmotiv o dominante, tema ricorrente nell'arte rinascimentale italiana durante il Quattrocento o il XIV secolo. Molte di queste opere sono state create come oggetti devozionali privati. La Madonna delle nuvole di Donatello è uno dei numerosi bassorilievi della Madonna che potrebbero essere stati nella collezione della famiglia dei Medici o di uno dei loro contemporanei. Quest'opera fa attualmente parte della collezione del Boston Museum of Fine Arts.

Georgio Vasari, considerato da molti il ​​primo storico dell'arte, riferì che c'erano diversi rilievi a mezzo busto della Madonna creati da Donatello “in possesso del duca Cosimo ... eredi di Jacopo Capponi ... Antonio de'Nobili, il tesoriere di sua eccellenza ... Bartolommeo Gondi, [e] ... Lelio Torelli, primo revisore dei conti e segretario di nostro Signore il Duca ", dando credito all'idea che quest'opera fosse appesa nella casa di una delle famiglie influenti e ricche dell'epoca. (Vasari, Georgio, Le vite dei più eccellenti pittori, scultori e architetti, tradotto da Gaston du C. de Vere; edito, con un'introduzione e note, da Philip Jacks, New York: Random House, 2006, p. 153 -154)

Fino a quando la prospettiva lineare non fu creata da Brunelleschi, per mostrare la prospettiva il materiale da scolpire doveva avere un certo spessore in modo che le figure potessero essere scolpite a profondità diverse. Richiedeva anche che tutte le figure fossero in primo piano. La tecnica del rilievo schiacciato sviluppata da Donatello e vista in Madonna delle nuvole presentava una "gradazione graduale delle superfici che produce l'impressione di uno spazio pittorico quasi infinito". (Wirtz, Rolf C., Donatello, D-50968 Forno: Konemann Vergagsgesellschaft mbH, Bonner Str 126, 1998, p. 6)

Questa tecnica a bassorilievo era quasi bidimensionale, permettendo allo scultore di creare effetti spaziali simili a quelli trovati in pittura. In combinazione con la prospettiva lineare di Brunelleschi, le composizioni sono state costruite su una superficie bidimensionale come se fossero tridimensionali, creando una graduale recessione e la sensazione che si stesse camminando nel quadro. Le innovazioni di Donatello hanno fornito una scultura di sfondo imprecisa, suggerita e indefinita che ha aggiunto una prospettiva atmosferica. I rilievi devozionali personali, come la Madonna delle nuvole di Donatello, sono stati fatti per essere visti al di sopra del livello degli occhi come se si inginocchiassero in preghiera, affinché la prospettiva fosse corretta e il sollievo emergesse.

Nella sua Madonna delle nuvole, Donatello mise in movimento figure contro un paesaggio di nuvole con un'attenta attenzione alla prospettiva lineare e alla diminuzione creando l'illusione di spazio e profondità. Utilizzando la trama del marmo per creare luci e ombre invece di intagliare Donatello ha creato un suggerimento di atmosfera.

La formazione di Donatello come orafo è evidente in questo lavoro. Ha scolpito il marmo come se fosse intagliato un cameo, con lo stesso bassorilievo. Era meno interessato ai contrasti nelle Nuvole e più interessato alla fusione di forme, arrotondamento delle linee e gesti contenuti. Nel Vite di Vasari, cita Donatello come uno dei "primi e più entusiasti artisti del Rinascimento a trarre ispirazione da opere antiche". (Bennett, Bonnie A. & Wilkins, David G., Donatello, Mt. Kisco, New York: Moyer bell limited 1984, pp. 168-170) Il volto della Madonna è stato modellato sulla figura femminile di una romana del I secolo Testa di marmo dC agli Uffizi di Firenze, forse originaria delle collezioni medicee.

L'innovazione di Donatello nella scultura in rilievo con la tecnica del rilievo schiacciato non fu tentata da molti scultori perché era tremendamente difficile. Il marmo, una volta scolpito, doveva essere un lavoro finito in quanto era difficile non impossibile correggere errori nella scultura. Impossibile lucidare per non cancellare alcuni dettagli della scultura, la superficie di marmo è stata lasciata ruvida. Ciò ha permesso alla struttura del marmo stesso di assorbire e riflettere la luce.

Parte seconda: l'iconografia e le influenze sulla creazione di Madonna of the Clouds.


Istruzioni Video: Il Battistero di San Giovanni - Duomo di Siena (Dicembre 2021).