Strategia di qualificazione - Pneumatici
L'idea di qualificazione per un pilota è quella di imbullonare la gomma preferita, fare il pieno con la quantità minima di carburante ed uscire per un paio di giri volanti. Sfortunatamente per loro, ci sono alcune regole che possono rendere le cose un po 'più complicate, e una delle più importanti sono le gomme.

Per un intero fine settimana di gara, a un pilota sono consentiti 14 set di pneumatici asciutti, quattro set di pneumatici bagnati e tre set di bagnature estreme. È importante che i team assegnino le loro gomme per conformarsi alla strategia prescelta, poiché non vogliono essere lasciati senza gomma pulita per la gara.

Tuttavia, la strategia in qualifica è dove i limiti dei pneumatici sono più visibili. In generale, lo pneumatico più morbido è lo pneumatico migliore per le prestazioni in qualifica. È più veloce ma si consuma più velocemente, il che significa che per un singolo giro veloce, è l'ideale. Per le migliori squadre, non affrontano troppi problemi. Possono presumere che saranno abbastanza veloci da superare le prime due sessioni, e lo faranno sulle gomme più dure, e forse su una serie di divani. Nell'ultima sessione di qualifiche, possono indossare le gomme morbide e lottare per la pole position.

Per il centrocampo e le squadre inferiori, può diventare un problema. Abbiamo visto quest'anno alcuni piloti inaspettatamente passare alla prossima sessione di qualifiche e poi lottare. Un esempio particolare è quando Honda usò le sue gomme morbide e riuscì a passare in testa alla top ten, ma a quel punto non rimase più nulla con cui combattere e sapeva di essere nella seconda metà della sessione.
Di recente, ha interessato anche la BMW. Per due gare di fila, abbiamo visto un pilota lottare per uscire dal Q1 con le gomme più dure. La BMW era determinata a far sì che Heidfeld potesse gestirla senza usare i softs, ma sfortunatamente non lo fece. La gara successiva ha visto Kubica lottare con lo stesso problema, ma hanno imparato la lezione e gli hanno permesso di correre sui softs per uscire dai cinque inferiori.

Ci sono molti elementi che vanno in una campagna di qualificazione di successo. Alcuni conducenti sono più bravi a scaldare le gomme di altri, alcuni team possono prevedere meglio le proprie strategie. Complessivamente, le prestazioni degli pneumatici sono una parte importante per arrivare in cima alla griglia.

Istruzioni Video: HD F1 2013 - Svegliamo la Ferrari #2 (Gennaio 2022).