Quante volte sentiamo la storia? È cresciuta come cristiana, è andata in chiesa, è stata persino battezzata. Dopo aver lasciato la casa, ha incontrato nuovi amici e imparato diversi modi di vivere. Forse è andata al college e le hanno insegnato idee contraddittorie da persone molto istruite. In qualche modo, il Dio che conosceva divenne meno importante.

Come genitori, molti di noi contano sul versetto: "Addestra un bambino nel modo in cui dovrebbe andare; anche quando sarà vecchio non si discosterà da esso". Proverbi 22: 6 (ESV)
Ci aspettiamo che i nostri figli continuino a vivere nel modo in cui sono stati insegnati. La verità è che una volta che i nostri figli escono di casa, sviluppano il loro modo di vivere. Prendono le proprie decisioni. Molti adolescenti e giovani adulti sperimentano stili di vita che ci sono estranei. Sono influenzati da idee e tentazioni più eccitanti. Nuovi amici di diversa estrazione insegnano nuovi modi di vivere. Ci vuole una persona forte per resistere a queste seduzioni.

C'è una storia di un bambino simile nella Bibbia, nel libro di Daniele.
Daniel era un adolescente quando andò a vivere in una terra nuova e strana. Questa mossa non era di sua scelta. Nabucodonosor, re di Babilonia, invase Gerusalemme. Prese molti dei tesori dal tempio e li mise nel tesoro del suo dio in Babilonia. Oro e argento non erano gli unici tesori che furono presi da Gerusalemme. Ha preso i giovani dalla famiglia reale. C'erano requisiti specifici. Dovevano essere perfetti - senza un difetto fisico, belli, intelligenti ed educati. Volevano solo i migliori - quelli che sarebbero stati un vantaggio per il palazzo del re. Il re ordinò ad Ashpenaz, capo dei suoi ufficiali di corte di sorvegliarli. Per tre anni insegnò loro la lingua e la letteratura dei babilonesi. Dovevano ricevere cibo e vino dalla tavola del re e dopo l'addestramento sarebbero entrati al servizio del re.
Daniel e i suoi amici Hananiah, Mishael e Azariah erano tra quelli presi. L'inizio della loro indottrinamento fu un cambio di nome nella speranza di cancellare qualsiasi riferimento al Dio di Israele.
  • Il nome ebraico di Daniel significa "il mio giudice è Dio". Il suo nuovo nome, Belteshazzar, significava "Possa Bel proteggere la sua vita". (Bel era il principale dio babilonese)
  • Il nome ebraico di Hananiah significa "Yahweh è gentile". Si chiamava Shadrach, che significa "il comando di Aku". (Aku era il dio della luna sumera.)
  • Il nome ebraico di Meshael significa "Chi è ciò che Dio è?" Fu ribattezzato Meshach, che significa "Chi è quello che è Aku?"
  • Il nome ebraico di Azariah significa "Yahweh aveva aiutato". Il suo nuovo nome era Abednego, che significa "servo di Nebo". (Nebo era un dio babilonese)
Sebbene i giovani fossero prigionieri, vivevano una vita confortevole. Furono trattati bene e mostrarono le meraviglie della civiltà babilonese. Si aspettavano posizioni comode nella corte del re. Sono stati nutriti bene. Tuttavia, alcuni dei cibi che erano prelibatezze per il re andavano contro la convinzione di Daniele e gli avrebbero fatto infrangere la Legge con cui era cresciuto. La Bibbia dice che Daniele ha deciso di non essere contaminato da questo trattamento regale.

Daniel andò ad Ashpenaz e lo convinse a permettere a Daniel e ai suoi amici di mangiare solo verdure e acqua invece del ricco cibo e vino. Suggerì che in dieci giorni Ashpenaz avrebbe potuto giudicare se stessi se fossero stati migliori e più forti degli altri giovani. Sembra che non tutti i giovani portati a Babilonia abbiano resistito alle nuove tentazioni, perché, alla fine dei dieci giorni, Daniel, Hananiah, Mishael e Azariah erano più sani e nutriti meglio di tutti gli altri.

La Bibbia insegna che uno stile di vita vegetariano è meglio del consumo di carne? No. Daniel e i suoi amici hanno resistito alla tentazione di adottare uno stile di vita straniero. Rimasero fedeli alla loro fede e al loro Dio e lui si prese cura di loro.

Daniel ha continuato a vivere la sua vita in questo paese pagano e lì è diventato un funzionario rispettato. Ci riuscì non adottando le vie e le credenze del suo nuovo ambiente, ma rimanendo obbediente al suo Dio. Dio onorò quell'impegno.
    Vorremmo che tutti i bambini fossero fedeli come Daniel alle credenze e ai valori che venivano insegnati a casa. Tuttavia, come molti altri giovani di questa storia, a volte vacillano. Così come i nostri figli escono di casa e iniziano la loro nuova avventura:
  • Prega che siano protetti dall'influenza distruttiva.
  • Prega per loro di essere forti e saggi nel loro processo decisionale.
  • Prega che ricordino che quando falliscono, possono pentirsi e andare a Dio. È sempre fedele al perdono.




Disponibile anche in brossura da Cafe Press.

Nomi di Dio Ebook
Dio Onnipotente. Il Creatore del cielo e della terra.
Al nostro Dio vengono dati nomi nelle Scritture
descrivere le caratteristiche della sua personalità.
Sperimenta Dio.


Istruzioni Video: Taglio dei capelli per Daniel! (Come in collegio ????) (Dicembre 2021).