La recensione del film King's Choice
"The King's Choice" è un film che dimostra la fragilità delle istituzioni democratiche ma anche l'importanza dell'azione individuale nella difesa di tali istituzioni. La Norvegia ha eletto il re Haakon VII a capo cerimoniale della sua monarchia costituzionale nel 1905. Quando i tedeschi invasero la Norvegia nell'aprile del 1940, Haakon dapprima rimandò ai leader politici della Norvegia. Gli eventi lo costrinsero a prendere una posizione, tuttavia, e Haakon si rifiutò di arrendersi all'esercito tedesco.

L'approccio di Erik Poppe è quello di umanizzare il suo personaggio principale, quindi vediamo prima Haakon (Jesper Christensen) come un uomo di famiglia, che gioca a nascondino con i suoi nipoti. La fragilità fisica del re si stabilisce quando un aiutante lo scopre rannicchiato in posizione fetale, soffrendo di dolore alla schiena angoscioso. Haakon ha anche una relazione un po 'combattiva con suo figlio, il principe Olav (Anders Baasmo Christiansen). Olav favorisce l'azione sulla deliberazione e desidera un'immediata mobilitazione delle forze armate.

Poppe ha lavorato come fotoreporter in zone di conflitto prima di iniziare la sua carriera come regista. Usa quell'esperienza con grande effetto in "La scelta del re", mostrando sempre il punto di vista delle persone sotto attacco. Poppe e il suo direttore della fotografia John Christian Rosenlund usano spesso una videocamera portatile per posizionare lo spettatore nel mezzo dell'azione. Quando il re e la sua famiglia si accovacciano sul pavimento di un vagone mentre gli aerei tedeschi volano sopra di loro, la telecamera viene posizionata allo stesso livello dei personaggi e si muove tra di loro. Una scena successiva segue un soldato norvegese nel mezzo della battaglia. Quando il soldato viene colpito dal fuoco nemico, il suo sangue schizza e colpisce l'obiettivo della telecamera. Poppe lascia che la scena continui con il sangue che oscura la cornice.

"The King's Choice" utilizza anche elementi visivi per chiarire le relazioni tra i personaggi in modo efficiente. Mentre il re Haakon si prepara a lasciare il suo palazzo sulla scia dell'invasione tedesca, raccoglie i suoi beni più preziosi. La sua auto si allontana e Poppe si accosta a una foto della scrivania di Haakon, dove vengono lasciate le foto della moglie deceduta. Quando Haakon è solo con un inviato tedesco, in un incontro che deciderà il destino della Norvegia, Haakon sta guardando fuori da una finestra con le spalle al diplomatico. Il re continua a muoversi nella stanza, rifiutandosi di guardarlo e convalidare la sua presenza.

Il successo di Poppe in "The King's Choice" è quello di non far sembrare inevitabile nessuno degli eventi. Il film ricorda tempestivamente che a nessuno viene data una democrazia; deve essere guadagnato.

"The King's Choice" ("Kongens nei") è stato pubblicato negli Stati Uniti nel 2017. Il film è in norvegese e tedesco con sottotitoli in inglese. È disponibile su DVD e gratuito da guardare con Amazon Prime. Ho visto "La scelta del re" a mie spese. Recensione pubblicata il 04/05/2018.

Istruzioni Video: The King's Choice - Official Trailer (Ottobre 2021).