Intervista a Skid Row
Gli Skid Row sono tornati con il loro secondo disco con il cantante Johnny Solinger e il loro primo Thickskin dal 2003. Il disco, Revolutions Per Minute, sembra fresco e la band non è immediatamente identificabile dai suoi giorni "Youth Gone Wild". La costante, tuttavia, è l'elevato livello di songwriting della bassista Rachel Bolan e dei chitarristi Snake Sabo e Scotti Hill. Il materiale non è così inno ma tutte le canzoni sono ben realizzate e consegnate con una sincerità di una band per il lungo raggio, non solo per il grande slam. Questa volta, però, sfoggia un paio di curve a sinistra. "You Lie" è una canzone country rock che non suonerebbe fuori posto in un disco di Hank Williams III o nel CD di Rebel Meets Rebel. "When God Can't Wait" è come una canzone dei Slade, che potresti ascoltare in un pub britannico da qualche parte.

Questa settimana ho parlato con Rachel Bolan mentre la band si stava preparando per l'uscita del disco. Come fan di Skids da molto tempo, è stato fantastico parlare con uno dei fondatori della band per ricevere le ultime notizie. Ecco cosa aveva da dire:

Morley Seaver: Sono passati alcuni anni dall'ultimo disco. Cosa sta succedendo dalla fine del tour "Thickskin"?

Rachel:
Bene, abbiamo fatto molto negli ultimi due anni. Un paio di circostanze sono emerse come la morte della mamma di Snake e il tunnel carpale di Snake. Quel tipo di ritardo ci ha fatto pubblicare il disco. Tutto accade per un motivo, quindi eccoci nel 2006, abbiamo un nuovo disco di cui siamo tutti molto orgogliosi e che va in un sacco di direzioni diverse che amiamo. Questa è stata l'intera idea.

Morley Seaver: Cosa puoi dirci del tuo nuovo disco?

Rachel:
Beh, non è il record di Skid Row di tua madre che è dannatamente sicuro. (ride) Il titolo Revolutions al Minute parla ad alta voce. È solo un ... non ci sono ballate. E tutto ciò che abbiamo scritto ... se era di qualità, è andato sul disco. E andiamo in diverse direzioni. È bello. Non è quello che ti aspetteresti da noi. Voglio dire, siamo noi. C'è ancora il timbro Skid Row su di esso e ci sono cose che sono tradizionalmente Skid Row. Abbiamo alcune canzoni che suonano come se uno skinhead lo mettesse e pompasse i pugni e urlasse: "oi". E poi abbiamo cose che sai che forse un ragazzo che cavalca un cavallo con un pulcino punk rock sul retro della sella ascolterebbe. (ride) Una volta ascoltato, capirai esattamente di cosa sto parlando.

Morley Seaver: ha ancora lo stesso spirito di Skid Row.

Rachel:
Assolutamente. Ci siamo divertiti molto a farlo e tutte le interviste che ho fatto, le persone che l'hanno ascoltato, dicevano che sembra un disco molto giovane e giovane, il che è davvero bello. Dio sa che non siamo più così giovani ma abbiamo ancora lo spirito in noi.

Morley Seaver: Immagino che l'elemento skinhead provenga dalla tua direzione?

Rachel:
Bene, sai, è una canzone chiamata "When God Can't Wait". Sai, non dovrei davvero dire skinhead perché quel tipo di pittura dipinge una luce violenta sulle cose, ma sai, è solo una di quelle canzoni punk rock che ti fanno venire voglia di rompere qualcosa. Scotty ha inventato la musica e ha detto "Non so se hai intenzione di scavare questo, ma qui, controlla questo." Eravamo andati a Dallas solo per scrivere alcune canzoni e l'ho adorato. E poi, sai, ho scritto alcuni testi e abbiamo continuato a modificarlo qua e là e l'abbiamo portato ai ragazzi e a tutti è piaciuto così, um, è bello. È davvero fantastico.

Morley Seaver: Quali sono alcune delle canzoni di cui sei più entusiasta?

Rachel:
Per la prima volta da molto tempo, abbiamo fatto una cover e abbiamo coperto la canzone “Strength”, di The Alarm, ed è uscito davvero fantastico. Non eravamo sicuri ... sai, quando stavamo parlando di fare cover come eravamo, facciamo qualcosa degli anni Ottanta. E poi stavamo pensando a molte canzoni e cose metal e abbiamo deciso tutti, non facciamo qualcosa che nessuno si aspetterebbe che facciamo. Quindi l'abbiamo fatto. E in realtà è uscito davvero, davvero bello.

Vedi il link qui sotto per leggere il resto dell'intervista.

Istruzioni Video: Backspin: Sebastian Bach on 'Skid Row' (Settembre 2021).