Recensione DVD: UFO - Hard Rock Legends Vol. 1
OK, ho appena raggiunto una triste realizzazione; Ho fatto un terribile errore. Michael Schenker è ed è sempre stato in cima alla mia lista dei chitarristi preferiti di tutti i tempi. Di conseguenza, avevo quasi completamente respinto l'intera era di Paul Chapman ufo. Quando è uscito per la prima volta, ricordo di aver scannerizzato "No Place to Run" (la prima uscita post-Schenker) per quei brani melodici che adoro e che trovo vuoti. Tragicamente ho saltato i prossimi dischi.

Con l'uscita di questo nuovo set dal vivo della band, dal titolo Hard Rock Legends Vol. 1, parte dell'etichetta tedesca Rockpalast serie, ho visto l'errore dei miei modi. Questo DVD / CD è stato preso da uno spettacolo nel novembre del 1980. Contiene Chapman insieme a Neil Carter alla chitarra e alle tastiere, nonché i piloti Phil Mogg alla voce, Pete Way al basso e il batterista Andy Parker.

Chapman sembra assolutamente fantastico nelle sue canzoni e non c'è dubbio che il ragazzo possa suonare. Getta alcuni fumetti su "Lettin 'Go", "Long Gone", "No Place to Run" e "Making Move", si imbatte meglio nella copertina di Elvis Presley "Mystery Train" dove brilla con un gustoso introduzione acustica. Non replica i lead di Schenker sulle canzoni più conosciute della band e anche se preferisco di gran lunga gli originali, ha i suoi momenti.



Certo, quando parli di UFO, Phil Mogg è la colla che tiene tutto insieme. Il suo canto è stato perfetto per questo spettacolo e mentre puoi discutere i meriti di ogni chitarrista, rimane che il Mogg è il framework su cui questa band è stata costruita.

I punti salienti del set includono "Cherry" e "Love to Love". Forse la mia canzone preferita degli UFO, "Lights Out", era sorprendentemente semplicemente OK, ma la band ha più che compensato con una versione tremendamente malvagia di "Rock Bottom" in cui Chapman riesce a brillare in un assolo esteso.

Pete Way è Pete Way, rapinando la folla e coprendo ogni centimetro del palco come l'esecutore consumato. Sono stato anche colpito da Neil Carter che ha sostituito Paul Raymond, coprendo sia la chitarra che le tastiere. Carter è riuscito a riempire il suono abbastanza appropriatamente, spostandosi facilmente dai tasti alle corde. Andy Parker, ovviamente, batte il suo kit con grande entusiasmo e fa andare avanti l'energia.

Questa è un'eccellente cartolina da un momento nel tempo in cui una grande band faceva clic su tutti i cilindri. L'unico aspetto negativo è la carenza quasi assoluta di extra in questo pacchetto. Nessuna intervista, video ... niente. Tuttavia, ottieni una versione CD di questo spettacolo. Fortunatamente il live set è un fornello e ti fa quasi dimenticare queste omissioni.

Elenco della pista
01) Lettin 'Go
02) Long Gone
03) Cherry
04) Solo tu puoi scuotermi
05) Nessun posto dove correre
06) Fare mosse
07) Love to Love
08) Mystery Train
09) Troppo caldo da gestire
10) Luci spente
11) Fondo inferiore
12) Dottore Dottore

* Nota dell'editore: nell'interesse della divulgazione completa, ho ricevuto questo CD gratuitamente dalla casa discografica.

Istruzioni Video: The Secret Society of the Illuminati (Gennaio 2023).