Prendersi cura dei tuoi bigiotteria vintage
La cura dei tuoi gioielli vintage è importante per mantenerne la bellezza. Se segui alcune semplici linee guida, i tuoi gioielli continueranno a stupire per gli anni a venire.

La luce solare diretta, gli estremi di temperatura e l'umidità sono nemici dei bigiotteria e dovrebbero essere evitati. L'umidità è particolarmente dannosa per i cristalli di rocca e può danneggiarli irreparabilmente. Fa separare le schiene dalle pietre.

È necessario evitare un'eccessiva manipolazione dei gioielli: dorsi, fermagli e altri accessori devono essere trattati delicatamente e con cura. Ricorda, anche i gioielli "più recenti" hanno decenni.

I tuoi gioielli dovrebbero essere puliti regolarmente e soprattutto al primo acquisto (con un'eccezione di cui parlerò più avanti). Molte volte, questa sarà la prima pulizia dell'articolo da anni. Uso un detergente delicato, non acido e non abrasivo che non contiene alcool o ammoniaca. Non spruzzare il detergente direttamente sui gioielli perché è impossibile controllare dove va l'umidità. Piuttosto, ho messo alcune gocce di detergente su un batuffolo di cotone e lo strofino delicatamente sulla superficie dei gioielli. Uso anche una pinza ad ago in plastica per lavorare un piccolo batuffolo stretto di cotone saturo in punti difficili da pulire sul retro di pezzi intricati come i braccialetti con mollette.

Accumulazioni del suolo si trovano spesso sui gioielli soprattutto dove ha toccato la pelle. Ciò include la parte posteriore dell'orecchino, la parte inferiore dei bracciali e le collane inclusi i fermagli e la lunghezza che si adatterebbe sul collo di chi lo indossa. Nel tempo i gioielli possono essere compromessi se non puliti correttamente. Il residuo raccolto può provenire da trucco, creme per il corpo, polvere in polvere o prodotti per capelli. Eventuali residui devono essere rimossi il più presto possibile dopo l'acquisto di gioielli. Allo stesso modo, quando prevedi di indossare un gioiello della tua collezione, salta i cosmetici e le creme per la pelle in luoghi in cui i tuoi gioielli entrano in contatto con la tua pelle.

Se lasciato incustodito, il terreno accumulato può portare al verderame. Mentre il ketchup, il succo di limone o l'aceto sono stati propagandati come efficaci per rimuoverlo, penso che nessuno dei suggerimenti sia un toccasana. La presenza anche di una piccola quantità di verderame è la prova che il metallo è stato compromesso. Pulendo i tuoi gioielli potresti arginare la progressione della perdita di metallo, ma non lo impedirai. Anche se l'abbiamo fatto tutti, consiglio di non acquistare gioielli con verderame. Se hai già un pezzo preferito o familiare compromesso, puliscilo nel miglior modo possibile e conservalo separatamente dagli altri tuoi tesori.

Se raccogli gioielli in plastica, ricorda che può rompersi o scheggiarsi se lasciato cadere. Se la tua collezione comprende gioielli in rame (semplici o smaltati), tieni presente quanto segue: le superfici smaltate possono scheggiarsi o rompersi se lasciate cadere. E non lucidare mai i gioielli in rame: un detergente chimico potrebbe rimuovere la vernice, lasciando il rame arrugginito e corroso. Una volta avviato, non può essere arrestato.

Pulizie regolari, manipolazione attenta e conservazione asciutta e capiente terranno i vostri bigiotteria al sicuro e liberi da danni per molti anni.

Ricordati di iscriverti qui sotto per le Belle Gems di Diane! newsletter settimanale.





Istruzioni Video: Errori da evitare e 10 Consigli per la cura dei tuoi OROLOGI (Gennaio 2022).