Quindi sei anche un quilter !! Una poesia trapunta intelligente
Quante volte senti la gente dire che il tuo hobby è un po '"strano" o che è sciocco tagliare il tessuto perfettamente buono in piccoli pezzi e poi ricucirli di nuovo. Bene, Jenny Riley, una nota scrittrice e poetessa del Queensland, in Australia, ha scritto questa poesia molto intelligente per farci sentire tutti normali (o almeno che siamo tra molti amici !!). Grazie Jenny per avermi permesso di pubblicare questa poesia qui. Sarà apprezzato da molti, ne sono sicuro.




Quindi anche tu sei una trapunta!



Non pensiamo che tu sia uno strano perché facciamo lo stesso da soli
Abbiamo miglia e miglia di tessuto impilate per colore sui nostri scaffali,
E stiamo ancora raccogliendo, anche se lo spazio si sta esaurendo,
Perché attraversiamo persino i confini dello stato per quel pezzo speciale che abbiamo comprato.
Sebbene viviamo per essere cento, non useremo mai tutto,
Ma siamo diventati compulsivi; il patchwork ci ha schiacciato.

Compriamo nuovi tessuti, stampe e pianure, in nero, blu o rosa,
Ma prima ancora che lo impiliamo, attraverso la lavatrice va,
Appesi come bandiere di preghiera tibetane, dal nostro recinto o paranco o linea
E gente fortunata con una casa del Queensland lo appende in qualsiasi momento.
Colora velocemente, difficilmente si sfilaccia, stiriamo tutte le pieghe
Tuttavia, lo pieghiamo e lo impiliamo prima di tagliarlo a pezzi.

Ora il nostro modesto pezzo di tessuto è uno degli innumerevoli numeri,
Ma abbiamo sempre bisogno di quel pezzo in più! Come mai ci si chiede?
Abbiamo scelto il modello perfetto, ora le stampe, le pianure, le sfumature,
Abbiamo segnato con attenzione le forme e tagliato con lame avide,
NO! Non pensiamo che tu sia divertente; è solo il modo in cui sei costruito.
Comprendiamo l'ossessione. Sappiamo che devi trapuntare.

Li abbiamo strappati dalla sala da pranzo (in effetti, ora è il nostro!)
"Accidenti, mamma, è di nuovo tardi la cena?" i piccoli orrori gemono.
Ma il cucito si sta muovendo ad un ritmo, l'ago si sta surriscaldando,
"Ragazzi, non vedi che sono occupato?" e stiamo sorridendo mentre parliamo,
E serviamo una cena istantanea per la settima volta questa eek.
Alla fine abbiamo ricucito tutto e tutto sembra a posto
Vogliamo mostrare al mondo il nostro lavoro, ma è notte fonda.

Naturalmente non abbiamo finito, viriamo, trapuntiamo, bordiamo
E la coscienza a volte ci fa mettere in ordine la nostra casa disordinata.
Perché come possiamo appendere una trapunta o gettarla sui nostri letti,
Quando guardiamo ovunque c'è polvere o spille e scarti e fili
No! Non pensiamo che tu sia strano per niente. Seguiamo il sentiero che fai.
Sì! Abbiamo passato tutto da soli. Sappiamo cosa guida anche te.

Quindi quando "loro" dicono "Che stupido tagliare e poi ricucire,
"E tutti quei pezzi di forma strana, non posso dire quale sia quale.
“Non c'è niente di meglio che puoi fare se non sederti e cucire tutto il giorno?
"Suppongo che aiuta a passare il tempo in modo sciocco"
Ma sappiamo diverso, io e te, perché proviene da te stesso,
E il tutto ricomincia da capo con più tessuto dal tuo scaffale.

Di Jenny Riley






Istruzioni Video: Lorrie Faith Cranor: What's wrong with your pa$$w0rd? (Ottobre 2021).