La tua stessa morte
Prepararsi ad avvicinarsi alla morte può essere terrificante se non hai idea di cosa aspettarti sia fisicamente che emotivamente. Mentre il processo di morte entra nelle sue fasi finali, ci sono due diverse dinamiche al lavoro.

L'aspetto fisico riguarda il corpo quando inizia il suo processo finale di spegnimento; questo pone fine al funzionamento dei sistemi fisici. L'altra dinamica è l'area emotiva / mentale e spirituale che è un processo diverso. È qui che lo spirito dell'individuo morente inizia a sfuggire al suo ambiente e ai suoi attaccamenti immediati. Questa versione tende a seguire le proprie priorità quando si tratta di lasciarsi andare; di familiari, affari incompiuti di natura personale e / o problemi non riconciliati.

Avete sentito tutti dire come qualcuno sul letto di morte si è rifiutato di lasciarsi andare fino a quando un certo membro della famiglia non è riuscito ad arrivarci. Anche quando il corpo sta provando a spegnere lo spirito, si blocca fino a quando non si raggiunge una risoluzione. È come se la persona morente avesse bisogno del permesso per andare; ha bisogno di sentire che ha ottenuto il sostegno e l'accettazione del suo destino da parte di coloro che lascia dietro di sé. In questo modo può scivolare nella prossima dimensione della vita con grazia e dignità.

Ci sono CINQUE fasi della morte. Queste sono fasi del dolore, ma da una prospettiva molto diversa.

C'è in tutti noi una curiosità di morire. Indipendentemente dalle tue credenze religiose, ci devono essere alcuni dubbi o ombre di incertezza. Ci sono cinque fasi coinvolte, alcune hanno il tempo di procedere in ciascuna fase e giungere a una soluzione pacifica.

DENIAL: Sono troppo giovane per morire. Non sono pronto a morire (qualcuno è mai veramente pronto?). Non ti alzi solo una mattina e dici "Bene, sono pronto a morire oggi". Anche quando un medico informa uno che non si può fare nulla per loro la sensazione che si debba fare un errore è nella mente della persona morente. La previsione da parte di un medico della morte imminente può fare diverse cose. Può darti il ​​tempo di prepararti, occuparti degli affari, chiudere le porte, fare ammenda. Lo shock inizia a diminuire man mano che ti avvicini alla morte che si avvicina.

ANGER: All'improvviso non hai il controllo della tua vita o morte. Non hai scelta ... stai per morire. L'hai sempre saputo, nessuno è uscito e lo ha dichiarato come un fatto prima. Ti fa arrabbiare, ti senti così impotente soprattutto all'inizio, poi la colpa ti sale sulla schiena La rabbia è diretta verso tutti e nessuno in particolare. È un senso di perdita di controllo che probabilmente non è una nuova sensazione se hai sofferto di una lunga malattia. È normale. La rabbia è a sé stante, un senso di forza. Può anche essere debilitante.

CONTRATTO: ora sei disposto a scendere a compromessi. Inutile negarlo, la rabbia va e viene, quindi forse puoi fare un accordo con Dio! Sei disposto a promettere di fare o meno cose specifiche se solo a te viene concesso più tempo. Può essere basato su un evento imminente che è importante per te. Puoi soffrire di insicurezze riguardanti un membro della tua famiglia o una persona cara che ritieni dipenda da te. Può esserci una frattura che non è mai stata eliminata che deve essere ulteriormente affrontata. Non sei libero di andare fino a quando questi motivi possono essere alleviati una volta per tutte. Stai ancora sperando e desideroso di affrontare!

DEPRESSIONE: questa è una parte così normale del processo di preparazione alla morte. Sei già depresso per le tue incapacità nel gestire responsabilità, progetti e situazione della vita quotidiana. I sintomi della malattia terminale sono impossibili da ignorare. Sei pienamente consapevole che la morte è inevitabile. Consapevole, arrabbiato e pieno di dolore, ecco di nuovo il colpevole della colpa mentre si addolora per te stesso e per il dolore che ciò sta causando alla tua famiglia e ai tuoi cari. Un'altra fase totalmente NORMALE.

ACCETTAZIONE: Questo viene dopo che lavori nonostante i numerosi conflitti e sentimenti che la morte porta. Puoi soccombere all'inevitabile quando diventi più stanco e la debolezza resiste. Diventi meno emotivo, arriva la calma e bandisce la paura insieme alla gioia o alla tristezza. Ti rendi conto che la battaglia è quasi finita e ora va bene per te morire.

Hospice definisce l'accettazione ...
L'accettazione NON sta facendo nulla, sconfitta, dimissioni o sottomissione.
L'accettazione sta arrivando a patti con la realtà. Sta accettando che il mondo continuerà ancora senza di te.

Dopo tutto, la morte è solo una parte della vita.

Istruzioni Video: AUGURI PER LA TUA MORTE – Trailer italiano ufficiale (Settembre 2021).