Che cos'è un ictus o un attacco cerebrale?
Che cos'è un ictus? Spesso chiamato "attacco cerebrale", l'ictus è la terza causa di morte negli Stati Uniti, proprio dietro alle malattie cardiache e al cancro. Delle 500.000 vittime dell'ictus americano ogni anno, circa un terzo muore.

Un ictus interrompe la circolazione del sangue al cervello, causando la morte delle cellule del sangue nell'area interessata. Ciò accade in due modi. Ictus ischemici sono causati da un coagulo di sangue alloggiato in un vaso sanguigno cerebrale. Sono circa cinque volte più comuni di un colpo di emorragia, che è il risultato dell'esplosione dei vasi sanguigni. Se non fatale, entrambi i tipi di ictus possono influire sulla capacità di una persona di muoversi, sentire, pensare o parlare.

Più uomini che donne hanno ictus, ma muoiono più donne (62%). A causa della scarsa comprensione dei fattori di rischio delle donne e / o della diagnosi errata dei loro sintomi, molte donne non ricevono un trattamento di emergenza immediato o adeguato. Dei 160.000 decessi per ictus ogni anno, oltre 100.000 sono donne. Sono più del doppio delle vite perse rispetto al cancro al seno.

Le donne in post-menopausa, quelle che hanno avuto isterectomie e le donne in gravidanza con ipertensione, sono tutte a maggior rischio di ictus. E le giovani donne che fumano, hanno emicranie e usano contraccettivi orali sono a rischio di ictus 34 volte maggiore di quelle che non lo fanno.

Un recente studio sulle abitudini alimentari di 71.000 infermieri per un periodo di 15 anni pubblicato sulla rivista Stroke ha mostrato che le donne che consumano una dieta ricca di carne rossa e alimenti trasformati - come farina bianca e zucchero - avevano un rischio di ictus superiore del 58% rispetto a quelli che seguono una dieta ricca di frutta, verdura, pesce e cereali integrali.

Più di due milioni di donne americane vivono oggi con le conseguenze dell'ictus. Il settanta percento dei sopravvissuti ha una o più disabilità permanenti, almeno il trenta percento ha bisogno di aiuto per prendersi cura di se stesso e oltre il quindici percento deve essere istituzionalizzato.

In passato, gli ictus sembravano accadere in modo casuale e si sapeva poco che si potesse fare per prevenire o curare la condizione. Il recupero di un paziente dipendeva spesso dalla fortuna. Tuttavia, negli ultimi vent'anni sono state condotte molte ricerche. Questi studi dimostrano che passando a uno stile di vita molto sano e conoscendo i sintomi dell'ictus e i fattori di rischio di ictus, una persona ha buone probabilità sia di prevenire che di curare con successo un ictus.

Per la newsletter su salute, perdita di peso e nutrizione naturale, clicca qui.

Clicca qui per la Mappa del sito

Per iscriverti alla newsletter Nutrition, inserisci il tuo indirizzo e-mail nella casella di iscrizione in fondo a questa pagina.

Articoli che potrebbero interessarti
Nutrizione 101
Non preoccuparti, sii felice

© Copyright Moss Greene. Tutti i diritti riservati.

Nota: le informazioni contenute in questo sito Web non intendono essere prescrittive. Qualsiasi tentativo di diagnosticare o curare una malattia dovrebbe essere diretto da un medico che abbia familiarità con la terapia nutrizionale.

Istruzioni Video: Ischemia cerebrale (Agosto 2021).