Cosa fai ?
"Cosa fai?" è una delle domande più comuni che ti vengono poste nella tua vita lavorativa e sociale. Ci sono così tanti consigli su come rispondere a questa domanda in libri, riviste, blog, forum, seminari, webinar, corsi, ecc., Con molti consigli sul perfetto "discorso dell'ascensore". Tuttavia, hai mai considerato PERCHÉ le persone ti chiedono "Cosa fai?"

Cosa vogliono DAVVERO sapere?

* Sono sinceramente interessati a quello che fai?
* Si chiedono se potresti essere una minaccia per loro?
* Stanno pensando se potresti essere un buon amico?
* Stanno valutando se sei abbastanza affidabile per fare affari?

Il più delle volte, le persone chiedono alla tua professione di indovinare il tuo personaggio, sperando che generalizzazioni come queste risultino corrette:

* I CEO sono potenti
* I giardinieri sono pacifici
* I contabili sono precisi
* I piloti da corsa sono audaci
* Gli operatori sanitari si prendono cura
* I.T. i consulenti sono analitici

A loro non può interessare davvero se lavori, sei in pensione, sei stato licenziato, non hai mai lavorato, ecc. Potrebbero semplicemente porre la domanda per capire chi è IL TUO VERO!

Tuttavia, ciò che fai è collegato a chi sei dentro? Potresti avere diversi ruoli: casalinga o casalinga, dipendente, zio, datore di lavoro, allenatore sportivo, imprenditore, volontario, medico, madre adottiva, pensionato, commerciante di antiquariato, ecc. Se sei stato privato dei tuoi beni materiali, famiglia, lavoro e status nella società, cosa rimane? Quanto vale te stesso?

Idealmente, dovresti comunque essere la stessa persona. La domanda che la gente si sta davvero ponendo è "CHI è quella persona?"

Tu chi sei?

"Chi sono io" è una domanda che la maggior parte delle persone si pone ad un certo punto della vita; di solito quando hai la possibilità di indietreggiare e guardare la tua vita in modo obiettivo. Succede generalmente dopo un evento importante come il divorzio, la morte, il trasloco, la perdita del lavoro, ecc. Allora, chi sei? Tu sei:

* Chi più vicino e più caro ti dice di essere?
* Una personalità creata da tutte quelle foto in tutti quegli album?
* Una raccolta di ciò che ricordi è successo nella tua vita?
* Un personaggio che scegli di mostrare agli altri con il tuo vero io tenuto in profondità dentro, protetto dal mondo esterno?

Chi vuoi essere?

Dopo aver considerato CHI sei per gli altri, sai chi vuoi davvero essere? Molte persone sono infelici perché la "vita" ti impedisce di essere semplicemente te stesso. Ti senti costretto a comportarti in un modo particolare per il bene della famiglia, degli amici, dei colleghi di lavoro, della società, del governo o altro. Se vuoi solo essere te stesso, cosa ti impedisce di farlo?

Qualunque cosa le persone ti abbiano detto, ti rendi conto che non c'è niente che ti impedisce di prendere semplicemente la decisione di ESSERE TUO? È una mentalità che può essere attivata in qualsiasi momento! Pensa a tutte le cose che ti sei detto:

* Ho paura dei cavalli
* Sono una ballerina terribile
* Non posso fare amicizia facilmente
* Non posso correre veloce come la maggior parte delle persone

(L'elenco può essere infinito!)

Ti etichetti in base alle tue insicurezze e a ciò che non puoi fare? Quanto vale te stesso?

Ciò che ti dici di te stesso può essere abbastanza dannoso, specialmente se ti tiene in una cassetta di sicurezza che ostacola il tuo sviluppo personale. Quando inizi a credere alle tue storie, in realtà ti restringono e ti impediscono di andare avanti.

Quali "storie" ti stai raccontando?

Sei attaccato alle tue storie? Che ci crediate o no, non siete una raccolta di tutte le storie che avete raccontato a voi stessi. Qualunque cosa sia successa nel tuo passato (fallimenti, dipendenze, disastri, insicurezze, ecc.) Non è ciò che sei veramente. Il tuo passato non deve avere alcuna relazione con ciò che puoi fare in futuro.

In poche parole, il tuo passato è proprio quello che ti è successo in questo viaggio che chiamiamo Vita. Non è chi SEI. Se inizi subito con la nuova mentalità di "essere solo te stesso" alla fine, sentiresti davvero un enorme peso sollevarti dalle spalle.

Sii te stesso!

Questa è una delle cose più difficili da fare. Può essere molto spaventoso uscire dalla zona di comfort che hai costruito per te stesso. Ricordi persino com'è essere te stesso? Per la maggior parte delle persone, l'ultima volta che erano stati loro stessi era durante l'infanzia.

Pensa a tutto ciò che hai detto agli altri (e a te stesso) della tua vita. Non si tratta solo delle esperienze che hai avuto, ma della TUA PERCEZIONE di ciò che significava in quel momento - e ora. Se non pensassi più al passato, in che modo vivresti il ​​resto della tua vita?

È così importante ricordare che la vita è ciò che decidi tu sia. Il passato non può essere cambiato ed è storia. Hai il potere di modellare la tua vita esattamente come vuoi da questo momento.Una volta che smetti di darti restrizioni che non hai mai avuto da bambino, il tuo mondo si apre come non puoi immaginare!

Quindi la prossima volta che qualcuno chiede "Cosa fai?" perché non rispondere con "Perché lo chiedi?" e impara qualcosa su CHI SONO.

Cosa fai - Riepilogo sullo sviluppo personale

Questo articolo sullo sviluppo personale fornisce una panoramica della vera domanda che le persone si pongono quando dicono "Cosa fai"? Quello che vogliono davvero sapere è "Qual è la tua autostima e chi sei nel profondo?" Alla gente piace stare con persone che sono fedeli a se stesse, quindi osi ESSERE TUO e vedere cambiare la tua vita!

Per ricevere ulteriori articoli, visitare il collegamento "Newsletter GRATUITA per lo sviluppo personale" di seguito. Per il mio background, passioni e perché scrivo articoli come questi, vedi: Dott. JOY Madden
Segui WorkwithJOY su Twitter