Repetiton in Art (Series) - Intent or Obsession
La ripetizione nell'arte assume diversi elementi come: produzione in serie o lavorare su più pezzi fino a quando il suo creatore è soddisfatto. Discuterò artisti e oggetti d'arte che si adattano a questi criteri.

Sappiamo che grandi cose richiedono tempo: i cristiani credono che Dio abbia creato l'universo in sei giorni.

Quindi, indipendentemente dallo sforzo o dal talento, l'idea di ripetizione nell'arte è anche un concetto praticabile. La verbosità è universalmente riconosciuta come una "serie".

Oggi siamo bombardati da annunci e messaggi da TV, radio e social media che inondano quotidianamente la nostra vita di notizie (alcuni falsi) e informazioni (effetti di cui probabilmente non abbiamo davvero bisogno).

L'impressionista Claude Monet dipinse 250 dipinti ad olio - per un periodo di 30 anni - con un tema singolare in mente: la serie "Ninfee" (o "Ninfee" in francese).

Monet dipinse 250 dipinti ad olio con l'intento di dipingere più volte lo stesso soggetto per dominare la perfezione? O era ossessionato da come la luce cambiava i colori nei suoi giardini di Giverny?

In effetti, Monet non ha terminato alcuni dei suoi lavori successivi, pochi sono stati venduti. In una lettera, Monet dichiarò che "non era ancora" soddisfatto dei suoi dipinti, ma ci stava lavorando "con passione".

Intenzione o ossessione?

L'artista pop Andy Warhol ha creato numerose serie di dipinti e stampe: "Marilyn" Monroe (1967) e "Jackie" Kennedy (1964). Warhol sentì in modo univoco il polso della nazione e il suo interesse (ossessione) per la tragedia delle celebrità (hollywoodiane e politiche) e replicò queste immagini innumerevoli volte.

Intenzione o ossessione?

Nella religione buddista, il concetto di 10.000 buddha è stato prodotto in massa per essere esposto all'esterno e all'interno (alcuni in miniatura) dei loro templi.
Il buddista Guam Sangha su Wordpress definisce "10.000 buddha" come "una moltitudine di figure che rappresentano l'universalità della natura del Buddha che risiede in tutti e ovunque".

Intenzione o ossessione?

L'artista contemporaneo Jeff Koons è famoso per la sua serie "Balloon Dog". Koons è il miglior marketer? (Warhol DNA)

I "Balloon Dogs" di Koons si moltiplicano in rapida successione - con cinque colori unici: blu, magenta, arancione, rosso, giallo.

Nel 2013 Christie ha venduto "Balloon Dog (Orange)" per $ 58,4 milioni. Se non puoi permetterti un autentico "Balloon Dog", benvenuto nel mondo del kitsch, puoi possedere una replica che funge anche da luce notturna. [Ne possiedo uno]

Un'altra interpretazione della ripetizione è vista come la clonazione dell'artista pop Mauro Perucchetti, che ha dichiarato: "Dodici anni fa ho creato un corpus di lavori ispirato al dilemma tra clonazione e religione, clonazione ed etica medica". [Intento]

Perucchetti ha anche detto: "Ho deciso di usare Jelly Baby come una rappresentazione dell'umanità clonata. Stavo cercando di catturare l'ambiguità che poteva essere presente in un essere clonato. A prima vista, sembrano molto dolci, ma da certe angolazioni, hanno può apparire leggermente sinistro, soprattutto su larga scala. "


Foto di "Jelly Baby Family" per gentile concessione dell'artista Mauro Perucchetti


Istruzioni Video: Obsession, Repetition and the Power of Longhand - IDEA #24 (Settembre 2021).