Riflettendo sugli emendamenti
Stavamo leggendo le prime pagine del Passaggio 8 dei Dodici e Dodici lo scorso lunedì sera. Quando è arrivato il momento di condividere, sono rimasto sorpreso dal numero di donne che non erano ancora arrivate a questo passaggio. Potrebbe essere che fossero nuovi alla sobrietà o che fossero ricadute alcune volte e che fossero piuttosto bloccati nello stesso posto. C'era una donna, credo che fosse nuova all'incontro, che una volta chiamata a condividere diceva che era stata sobria per qualcosa come 15 anni ma non ha funzionato nel passaggio 8 o in nessuno dei passaggi e potrebbe essere alla ricerca di uno sponsor.

Devo ammettere che non volevo giudicare, ma non ho capito bene. Lo chiameremmo un "ubriaco secco". So che senza i passaggi di sicuro sarei uno di questi perché so per certo che il mio comportamento non sarebbe mai cambiato. In realtà, credo che sarei estremamente arrabbiato e miserabile.

Essere un "sbronzo secco" non è l'argomento del mio articolo questa settimana. Si tratta di fare ammenda ma non necessariamente la prima volta che li fai tramite i passaggi 8 e 9. Tieni presente che il passaggio 8 sta solo creando l'elenco e la volontà, ma è così difficile separare 8 da 9 soprattutto dopo aver fatto entrambi .

La settimana scorsa ho ricevuto una telefonata da mia sorella. Lasciò un messaggio e il suo tono insinuò che c'era qualcosa di importante che doveva dirmi. Nostro padre non stava bene da un bel po 'e quindi ero abbastanza sicuro che la sua chiamata avesse a che fare con lui. Avevo ragione. Quando l'ho chiamata, mi ha detto che è stato portato in ospedale. Stava avendo difficoltà a respirare ma dopo alcuni test non sono riusciti a capire perché. Avrebbe dovuto rimanere in ospedale per tutto il tempo necessario per essere al sicuro a casa.

Entro la settimana sono successe tante cose e ringraziamo Dio per l'email. La differenza oraria tra me e la mia famiglia è attualmente di tre ore che non suona molto fino a quando non guardi l'orologio e ti rendi conto che non è possibile chiamare. Mio padre andava da difficoltà a respirare in un punto del suo polmone, a un blocco intestinale, a insufficienza renale borderline. Sono fortunato a venire da una famiglia che ha sempre pregato e ha avuto fiducia in Dio (lo hanno fatto anche quando non l'ho fatto). Ho anche quattro dei miei sei fratelli che vivono vicino ai miei genitori in modo che nessuno di noi debba assumersi la responsabilità totale.

Quindi, mentre ero seduto a questo incontro e tutti condividevano il passaggio 8, pensavo a mio padre. Stavo pensando a lui e corregge. Non stavo pensando alla sua situazione come a un destino e a una tristezza o a sentirmi isterico o terribilmente emotivo alla prospettiva che ci lasciasse. Ho cercato di riflettere sulla mia vita con mio padre. L'avevo riparato un po 'di tempo fa, ma col passare del tempo, ci sono cose che spuntano e che sono state dimenticate. Forse non erano tremendamente importanti ma tutti gli ammenda devono essere importanti? Volevo solo assicurarmi che non fosse rimasto nulla di non detto. Il "non lasciare nulla di intentato" era nella mia mente. Non volevo essere una di quelle persone che dicevano: “Se solo avessi detto questo o quello. Pensavo ci fosse tempo. "

Una settimana dopo, mio ​​padre è ancora in ospedale, ma il miglioramento della sua salute è stato in qualche modo un miracolo. Il potere della preghiera e il fatto che Dio non deve volerlo adesso è stato di conforto per tutti noi. Sto ancora pensando se c'è qualcosa che devo dirgli. Mentre ci sono, forse dovrei pensare ad ammenda per le altre persone che amo. Forse non è nemmeno corretto che farei. Forse sta solo dicendo: "Ti amo". Non possiamo mai dirlo abbastanza.

Namaste’. Possa tu percorrere il tuo viaggio in pace e armonia.


Istruzioni Video: Segui le novità sull'iter del Contratto e sugli emendamenti Anaao alla legge di bilancio 2020. (Gennaio 2022).