Riequilibrare un portafoglio
Riequilibri il tuo portafoglio? L'hai rimandato? Molte persone hanno sentito parlare dei benefici del riequilibrio. Sfortunatamente, molte persone non riescono a riequilibrare i loro portafogli. Perché il riequilibrio del portafoglio è così importante?

Una ragione per cui il riequilibrio è così importante è che riduce il rischio. Un portafoglio di azioni e obbligazioni originariamente allocate in percentuali specifiche può cambiare nel tempo. Ad esempio, il componente azionario può fare molto bene durante un mercato rialzista e spostare la porzione azionaria su una percentuale più alta. In questo modo l'allocazione non è equilibrata, aumentando il rischio di maggiori perdite in caso di calo delle scorte. Il ribilanciamento mantiene il portafoglio nella sua allocazione originale evitando l'esposizione extra allo stock. Lo stesso può accadere se le obbligazioni hanno funzionato molto bene.

Questo può sembrare contro intuitivo. Dopo tutto, è molto difficile vendere investimenti vincenti per acquistare investimenti in ritardo. Sembrerebbe che ti stia perdendo guadagni. Il che è vero in una certa misura. Tuttavia, questi guadagni extra, e altro ancora, possono essere rapidamente spazzati via quando il mercato si muove in una direzione diversa.

Un importante vantaggio del riequilibrio è che acquisterai anche più quote dell'investimento sottoperformante. Più azioni significa che otterrai di più quando il portafoglio in ritardo si gira. Questi guadagni più alti compenseranno ogni possibile perdita di guadagni che potresti aver avuto dalla vendita dell'altra parte del tuo portafoglio durante i suoi anni di buone prestazioni.

In effetti, potresti guadagnare di più. Il rapporto del Wellington Fund di Vanguard affermava che il riequilibrio aumentava persino i rendimenti per il periodo compreso tra novembre 2002 e novembre 2012. Vanguard è una delle maggiori società di fondi con cui puoi investire. Il loro rapporto concludeva che un'allocazione di azioni del 65% / obbligazioni del 35% (che è il Wellington Fund) ha fatto meglio con il riequilibrio regolare piuttosto che lasciar andare l'allocazione originale senza riequilibrare.

Ad ogni modo, paga riequilibrare. Quante volte? Si consiglia di riequilibrare ogni anno. Ciò facilita gli effetti di forti cali del mercato. Questo può sembrare troppo spesso ad alcune persone. Il riequilibrio può essere lasciato ogni 2-3 anni, ma non più a lungo. Altrimenti, ne perdi gli effetti benefici.

Il riequilibrio sembra troppo disturbo? Potresti voler considerare un fondo bilanciato. Questi fondi riequilibrano automaticamente il portafoglio ogni anno alla loro allocazione originale. Non è necessario alcun lavoro o preoccupazione da parte tua.

Il riequilibrio è un ottimo strumento di riduzione del rischio. Puoi farlo tu stesso annualmente o semestralmente. Puoi lasciare che qualcuno lo faccia per te investendo in un fondo bilanciato. In ogni caso, il ribilanciamento andrà a beneficio del tuo portafoglio.


Posso consigliare il mio ebook, investendo $ 10.000 nel 2013


Istruzioni Video: Fucile Sub con un Lucchetto - Fai da Te (Ottobre 2021).