Le vecchie stelle continuano a brillare!
Mentre il baseball è intriso delle storie degli Immortali, i giocatori stessi sono ovviamente mortali e sono assaliti da malattie, infortuni e depredazioni dell'età che sottraggono abilità e abilità e infine li privano della loro carriera. È sempre agrodolce e triste ma il palcoscenico deve essere chiarito per l'arrivo di nuovi Lochinvars, come nel caso di tutte le imprese umane.

Finora, nel 2012, due delle grandi star che stanno raggiungendo lo status di senior si esibiscono come se Ponce de Leon le avesse condotte alla fonte della giovinezza. In entrambi i casi, non molto tempo fa la produzione in declino sembrò presagire la fine di entrambi.

David Ortiz, Big Papi dei Boston Red Sox, è uno dei giocatori a cui mi riferisco. Nel 2009, durante la sua stagione di 33 anni, si parlava che aveva finito, la sua mazza era rallentata ed era una questione di tempo, e non molto, prima che si allontanasse dalla scena. Dopo un sotto-par 2008, quando ha giocato solo 109 partite, il discorso si faceva sempre più forte. Ha iniziato in modo terribile, battendo solo .143 a maggio, ma ha perseverato e alla fine della stagione è rimbalzato, giocando in 150 partite e postando un ancora poco brillante .794 OPS con numeri di potenza rispettabili ma quasi grandi come Papi di 28 corse domestiche e 99 RBI.

Fortunatamente per David e Red Sox, il 2010 e il 2011 sono stati stagioni di rimbalzo, in quanto ha pubblicato un OPS .899 e .953 in quegli anni; un .900 OPS è di qualità All-Star, ed è stato nominato per la squadra della American League in entrambe le stagioni, e ha ottenuto un Silver Slugger come miglior battitore designato. I Red Sox lo hanno premiato con un contratto di un anno e un bel rilancio.

Finora, il 2012 è stato una rivelazione per il pigiama di Red Sox. Durante le prime 19 partite a cui ha giocato, ha pubblicato un impressionante 1.174 OPS con una media battuta sorprendente di .425 con quattro corse in casa e diciotto RBI. È sicuro di dire che non sfiderà il suo predecessore Red Sox Ted Williams e non raggiungerà .400 per la stagione (almeno penso che lo sia), ma è sulla buona strada per una stagione mozzafiato, specialmente per un giocatore di età superiore ai 35 anni .

Com'è appropriato che il ragazzo appena dietro Ortiz nella gara di battuta di AL sia il suo rivale di lunga data con i New York Yankees, Derek Jeter. Attraverso 19 partite, Jeter colpisce .400 con 34 colpi base e un OPS di 1.040. Jeter, che ha avuto un sotto-par 2010 dopo un 2009 stellare quando ha portato gli Yankees al campionato delle World Series, ha iniziato il 2011, la sua età di 36 anni, cercando di apportare modifiche al suo swing e inciampato fuori dal cancello. Dopo essere tornato da un infortunio, è tornato a fare le cose alla vecchia maniera e ha recuperato l'ictus; La prestazione 5 su 5 del Capitano Clutch lo scorso anno, quando raggiunse il suo 3000esimo colpo (con una corsa in casa, non meno) e solo un altro momento brillante nella sua carriera nella Hall of Fame.

Quindi nessun giocatore dura per sempre, ma è gratificante vedere questi due grandi inizi che hanno avuto grandi inizi nella stagione 2012, anche se non sono Jamie Moyer.

Istruzioni Video: L'AMORE VINCERA' - C'è chi dice che il mondo va a rotoli - GAM (Ottobre 2021).