Testimoni materiali e combattenti nemici
Questo è il secondo di una serie di articoli che esaminano l'articolo di Timothy Lynch, Doublespeak e The War on Terrorism. George Orwell, che ha introdotto il concetto di raddoppio nel suo romanzo, Diciannove ottantaquattro, descriveva uno stato totalitario in cui manifesti ovunque proclamavano che la guerra è pace, la libertà è schiavitù e l'ignoranza è forza. Nell'articolo di Timothy Lynch esamina il modo in cui l'amministrazione Bush ha ridefinito e sviluppato un nuovo vocabolario durante la Guerra al terrore.

Material Witness, un termine che abbiamo sentito raramente prima dell'11 settembre, fa parte del nuovo vocabolario che Lynch esamina. Come sottolinea Lynch, in molti paesi la polizia può arrestarti a piacimento. Ma negli Stati Uniti la nostra Costituzione ci protegge dagli arresti che non hanno basi. Per essere arrestato, la polizia deve ottenere un mandato di arresto. Devono presentare al giudice una causa probabile, che è più probabile che tu abbia commesso il crimine per il quale ti arresteranno. Esisteva tuttavia una legge sui libri che consentiva alla polizia di trattenere un testimone in caso di paura se temevano che sarebbe fuggito prima del processo. Lo scopo della legge era di assicurare la testimonianza di un crimine, non era allo scopo di trattenere qualcuno sospettato di aver commesso un crimine. Dopo l'11 settembre, il governo ha iniziato a detenere persone sospettate di un crimine, ma non aveva una causa probabile sufficiente per ottenere un mandato di arresto, ai sensi della legge materiale sui testimoni. Ciò ha permesso loro di eludere il controllo sulla ragionevolezza dell'arresto. L'FBI ha trattenuto Brandon Mayfield, un avvocato dell'Oregon, per due settimane come testimone materiale di un attentato terroristico all'estero. Durante il periodo in cui era in prigione, la polizia ha perquisito la casa e l'ufficio di Mayfield. Il mandato di perquisire la sua casa si riferiva a Mayfield come un "potenziale bersaglio". L'FBI rilasciò Mayfield, eliminandolo da ogni illecito e scusandosi per le difficoltà e la pubblicità negativa subite da lui e dalla sua famiglia. Ma questo è il tipo di difficoltà dalla quale la nostra Costituzione cercava di proteggerci chiedendo alla polizia di mostrare una causa probabile prima di trattenere un cittadino. Ridefinendo un sospettato come testimone materiale, sono in grado di negarci, come cittadini, le protezioni che la nostra Costituzione garantisce.

La procedura legale, Habeas Corpus, consente a un prigioniero di comparire davanti a un giudice imparziale che deciderà se il carceriere ha una base legale valida per l'arresto e la reclusione. È la protezione più importante che la nostra Costituzione ci concede per proteggere la nostra libertà individuale. La Costituzione afferma che "Il privilegio della scrittura di Habeas Corpus non deve essere sospeso, a meno che in casi di ribellione o invasione la sicurezza pubblica possa richiederlo". La Costituzione conferisce al Congresso il potere di sospendere Habeas Corpus. Il Congresso non ha sospeso Habeas Corpus, né il Presidente ha chiesto loro di farlo; ha semplicemente cercato di aggirare Habeas Corpus. L'amministrazione Bush sapeva che la Costituzione conferiva diritti ai suoi cittadini, anche a quelli sospettati di essere criminali. Hanno tentato di evitare queste protezioni designando i cittadini americani come "combattenti nemici". Come combattenti nemici furono tenuti in isolamento. Dato che non erano criminali, non avevano il diritto di incontrare un avvocato. Dato che erano tenuti in isolamento, non potevano andare in tribunale per contestare il loro status di combattenti nemici. Il governo ha affermato che anche se un combattente nemico potesse incontrare un avvocato per presentare una petizione per contestare il suo status, i tribunali dovrebbero respingere sommariamente la petizione, poiché i tribunali non dovrebbero indovinare le decisioni del "campo di battaglia" dei presidenti. Il campo di battaglia, hanno definito il mondo intero, compresi tutti gli Stati Uniti. Sul campo di battaglia non esistono diritti legali. Il presidente, in qualità di comandante in capo, può incarcerare chiunque scelga. La Corte Suprema dichiarò illegale la politica di combattimento nemica delle amministrazioni Bush.

In che modo questa sentenza ha influenzato l'amministrazione Bush? Bene, quando Cyrus Karr, un iraniano americano ed ex sigillo della Marina degli Stati Uniti, è andato in Iraq per girare un film documentario, è stato preso in custodia e incarcerato in una base militare americana. Nessuna accusa è stata presentata contro di lui. La sua famiglia e i suoi amici, non arrivando da nessuna parte a telefonate, lettere e riunioni, hanno intentato una causa per costringere il governo a rendere conto delle loro azioni. Quando ai militari è stato chiesto perché non avevano ottemperato alla recente sentenza della Corte suprema che garantiva ai cittadini statunitensi il diritto di incontrare un avvocato e di avere un'audizione, hanno risposto che il signor Karr non era un combattente nemico, era un "detenuto di sicurezza imperativo". ” Quindi il nostro diritto ad Habeas corpus non ci protegge più fino a quando la Corte Suprema non decreterà che i detenuti di sicurezza imperativa, che sono cittadini degli Stati Uniti, sono anche protetti dalla nostra Costituzione. Ma a quel punto l'amministrazione Bush avrà una nuova etichetta per quei cittadini che desiderano detenere senza Habeas Corpus.

Questo è il pericolo che si presenta quando permettiamo ai funzionari eletti di ridefinire il vocabolario della nostra Costituzione. Il documento diventa inutile quando ogni termine può essere ridefinito. Quando la guerra può diventare pace, la libertà può diventare schiavitù e l'ignoranza può diventare forza. Cerca il terzo articolo di questa serie che esamina l'articolo di Timothy Lynch, Double Speak and the War on Terrorism, per vedere altri modi in cui l'amministrazione Bush sta trovando il modo di aggirare i limiti posti dal governo dalla nostra Costituzione.

Istruzioni Video: I Sei Nemici del giocatore di biliardo (La potenza della mente in un colpo di stecca) (Ottobre 2021).