Magia e concentrazione
Lo sviluppo della "Volontà Magica" è al centro dell'incantesimo e della magia. Le scuole di rituale di magia e mistero come la Golden Dawn trascorrono gran parte della loro formazione iniziale in esercizi di concentrazione e concentrazione per sviluppare le abilità dei loro studenti in queste aree in modo da poter eseguire la complessa magia di quello stile. Nella cornice solitamente più rilassata della congrega di una Strega o di un'altra raccolta pagana, questo livello di attenzione focalizzata viene generalmente sviluppato attraverso trancework che armonizzano e uniscono la mente conscia e subconscia in un modo più naturalistico. Indipendentemente dal sistema utilizzato, se eseguito correttamente, il risultato è uno strumento personale che può influenzare notevolmente i cambiamenti sui piani interni e spesso anche sul piano fisico. Inutile dire che parte dell'allenamento dei neofiti include una variazione della "Legge del triplice ritorno" come una forma di "presa magica di sicurezza" per assicurare che le loro abilità magiche per il guadagno personale siano trattenute fino a quando il loro sviluppo personale non raggiunge.

Uno dei classici esercizi di concentrazione è vedere per quanto tempo puoi concentrarti su un'immagine mentale, come una fiamma di candela, un pezzo di frutta o un altro oggetto neutro, quindi estendere il tempo. La maggior parte dei professionisti concorda sul fatto che quando l'immagine può essere conservata per circa 20 minuti, è stata raggiunta un'alta concentrazione. Il difetto di questo metodo è la convinzione che tutte le persone pensano nelle immagini mentali quando non lo fanno. Questo è il motivo per cui i sistemi che coinvolgono mantra e altri sistemi basati sul suono si sono evoluti. Alcune persone possono a questo punto pensare al sistema di Mediazione Trascendentale che è un sistema di assorbimento piuttosto che meditativo perché il praticante si occupa del proprio mantra unico escludendo tutto il resto. Altre forme di concentrazione focalizzata secolare ("Mindfullness" dell'AKA) che usano i sensi sono lo scoppio della bolla avvolgente e la focalizzazione sul senso del gusto attraverso atti come concentrarsi sul mangiare un'uvetta alla volta.

La differenza tra concentrazione e meditazione è la quantità di sforzo mentale coinvolto. Nella meditazione la mente è rilassata, consapevole di ciò che la circonda e nota le cose senza esserne attaccata, e rinfresca la mente. Mentre la contemplazione e altre pratiche mentali richiedono molta energia mentale per immergersi nel concentrarsi su una cosa o un concetto. Anche molti degli esercizi interni di costruzione di energia da parte del pagano che costruisce un cono di potere per scopi rituali, a Chi Gung per la salute possono anche essere considerati concentrazione / assorbimento piuttosto che meditazione.

In effetti, la carica di oggetti con Chi / Odic Force / Vril / Personal Energy avviene principalmente attraverso la concentrazione dinamica, così come l'innalzamento del Chi stesso. Sul piano fisico l'atto stesso di concentrarsi sulla respirazione e sull'aumento di energia coinvolge la parte del cervello responsabile dell'elaborazione delle informazioni che può usare molta energia fisica. Questa è la ragione delle "torte e birre" alla fine di molti rituali pagani, o incontri che comportano manipolazioni energetiche come incantesimi o cure. È per ripristinare lo zucchero nel sangue dopo l'energia consumata durante queste pratiche,

Questo non vuol dire che la concentrazione dinamica non possa condurre a uno stato di coscienza espansa, ma solo che è un modo diverso di raggiungerlo. Concentrare la mente su un singolo punto può portare all'equivalente di una "reazione di fusione" mentale che sblocca i livelli di realtà connessi all'oggetto o al soggetto su cui si sta concentrando. Questo è uno dei motivi per cui i cabalisti trascorrono così tanto tempo e sforzi per imparare tutto sull'albero della vita con i suoi "Sephirot e Percorsi tra di loro". Più sono vividi e reali in grado di creare queste immagini mentali, più è probabile che si connettano con i poteri ad esse associati. A volte questo è associato alla tecnica del Pathworking in cui l'immaginazione attiva viene utilizzata in combinazione con simboli collegati con la Shephora o Path in modo che il Mago possa sperimentare se stesso nella Sfera o sul percorso di loro scelta. Mentre si immergono nell'esperienza, ciò può portare a visioni e collegamenti spontanei che possono avere un effetto positivo sul loro percorso spirituale.

Il pathworking è anche usato in molti sistemi spirituali pagani e più reale è la possibilità di fare l'esperienza, maggiori sono le connessioni. Il praticante deve andare oltre a tenere un'immagine nella propria mente per renderla il più autentica possibile. Ciò significa incorporare tutti gli altri sensi dell'olfatto, del tatto e, a volte, del gusto per rendere l'esperienza reale come il mondo fisico in cui vivono. Se immagini una mela, devi anche provare come si sente, odora e persino gusti, oltre a come appare e ogni volta che fai questo esercizio ci dovrebbero essere differenze in tutte queste impressioni. Quindi, se vai su un percorso, ad esempio, dovresti cercare di "essere lì" il più possibile. Se la tua strada ti porta attraverso un prato, dovresti sentire il terreno sotto i tuoi piedi e annusare le piante intorno a te. Mentre il viaggio procede e potresti entrare in una grotta, ad esempio, dovresti sperimentare il cambiamento di temperatura e suono.Più autentico lo rendi, più è probabile che incontri le situazioni che cerchi e impari da esse come faresti sul piano fisico.

Questa tecnica è utile anche per situazioni e procedure scomode. Come dice un vecchio detto di arti marziali "La mente e il corpo non devono sempre percorrere la stessa strada" e si sa che i praticanti esperti del lato mentale e spirituale di queste arti subiscono un intervento chirurgico potenzialmente doloroso come le operazioni del seno e il trasferimento congiunto con nessun segno di disagio. Questo perché hanno raggiunto uno stato di profonda focalizzazione interiore facendo la tecnica descritta nell'ultimo paragrafo, concentrandosi sull'esperienza interiore e questo ha mascherato il disagio della procedura medica. Ho fatto lo stesso quando ho eseguito piccole procedure dentali e funziona molto bene.

Nel prossimo articolo vedremo come la concentrazione dinamica può essere utilizzata per modellare l'energia magica e come può essere il "segreto" dietro il famoso trucco indiano della corda.

Istruzioni Video: 5 Regole sulla MAGIA spesso fraintese (Ottobre 2021).