Calci e arti marziali
Uno dei personaggi distintivi delle arti marziali da altri stili di combattimento, come la scherma o la boxe, sono i calci. In quasi tutti gli stili di arti marziali, se non in tutti, esiste una forma di zampe come strumento offensivo e difensivo.

I calci sono una parte importante di uno stile di combattimento a tutto tondo. Ci sono spesso momenti in cui la distanza, il posizionamento o la situazione rendono impossibile qualsiasi combattimento corpo a corpo. È qui che entrano in gioco i calci e trovano la loro forza.

Esistono molti tipi diversi di calci. Il modo in cui i calci vengono usati nelle Arti Marziali può variare notevolmente a seconda dello stile e dell'intento. Ad esempio, stili di combattimento a distanza ravvicinata, come il Wing Chun, tendono a mantenere i calci bassi e mai al di sopra della vita. In stili più lunghi come il kung fu, l'enfasi è spesso sull'uso dei calci per chiudere la distanza e impedire all'avversario di entrare nei punti "dolci" vicino al corpo.

L'altezza e lo stile del calcio influiscono sulla parte del piede utilizzata. Quando il calcio è basso verso il corpo e dritto in avanti, è generalmente un calcio a scatto. In questa formazione, il piede è appuntito e la parte superiore del piede o dello stinco viene utilizzata nell'attacco. Allo stesso modo, la maggior parte dei calci frontali manterrà una struttura del piede appuntito, con enfasi sull'uso della parte superiore del piede. Tuttavia, man mano che il calcio aumenta e la distanza da percorrere tra l'avversario e l'attacco aumenta, la potenza proviene da tutto il momento del corpo e non solo dallo scatto iniziale.

Quando un calcio è di lato, viene utilizzato il lato del piede. I calci a bassa distanza spesso usano il "bordo del coltello" del piede in modo tagliente contro l'avversario. Le dita dei piedi sono tirate indietro in questa posizione per creare sia il "bordo" che per proteggere le dita dal contatto diretto sul loro lato più debole. Man mano che il calcio aumenta e si estende su un lato più lungo, viene utilizzata una parte maggiore della parte inferiore del piede rispetto al lato.

I calci possono anche essere consegnati dietro. Questa posizione ovviamente non è ottimale ed è un attacco di livello inferiore. Se fatto all'indietro, il calcio si concentra principalmente sul tallone. Come il compagno, le dita dei piedi sono tirate indietro per evitare che vengano accidentalmente colpite e rotte.

Molte persone pensano ai calci come a una tecnica offensiva. In verità, può essere usato in difesa e tanto in attacco. In molte situazioni, come le situazioni di lotta, i calci possono assumere sia una posizione offensiva che difensiva per aiutare mentre le braccia sono bloccate. Lanciare un calcio al momento giusto è una delle migliori difese contro un calcio in arrivo in quanto ti mantiene fermo a distanza.

Nel complesso, i calci sono uno strumento molto versatile nelle Arti Marziali e uno che lo distingue dagli altri stili di combattimento là fuori.

Istruzioni Video: Porta i CALCI al LIVELLO SUCCESSIVO | ft Arti Marziali & Calisthenics (Ottobre 2021).