Il ritardo della conduttura trapezoidale è pericoloso per gli animali
Il 10 novembre 2011, il presidente Obama ha annunciato un altro ritardo nel prendere una decisione sull'espansione del gasdotto Keystone. Ha affermato che erano necessarie ulteriori ricerche per potenzialmente reindirizzare la sezione del Nebraska, uno degli stati di Heartland interessati dall'espansione della pipeline. Molti ritengono che questo ritardo sia una buona notizia. Tuttavia, ci sono diversi fattori riguardanti che dovrebbero essere rivisti prima di sventolare la bandiera della vittoria.

L'espansione di Keystone è in atto dal 2008, il che significa che l'amministrazione Obama ha avuto quasi il suo pieno mandato per giungere a una conclusione logica, libera dalla distrazione aggiuntiva di una campagna elettorale. Ciò lascia molti a chiedersi quali potrebbero essere i dati che potrebbero contravvenire alle informazioni scientifiche già in evidenza per giustificare tale prolungamento. Quando la visione del tunnel viene rimossa da questo rinvio segnalato, diventa chiaro che questo "ritardo" è probabilmente nient'altro che una tattica di raffreddamento politico nel tentativo di schiacciare l'opinione pubblica. Nel frattempo, questa manovra differita consente al Canada di continuare a arrecare danni irreversibili al pianeta e alla vita animale.

L'espansione del gasdotto proposta, destinata a attraversare il cuore agricolo degli Stati Uniti, è solo una parte del problema. L'altra parte risiede nella continuazione del Canada di riscaldare la regione artica attraverso l'estrazione di carbonio pericoloso, avvelenando irreversibilmente l'acqua e la terra riservata alla fauna selvatica lungo la strada. La preferenza del presidente Obama per "nessuna decisione" sul rifiuto definitivo del regime lascia l'America colpevole alla continua distruzione di zone umide protette, terre selvagge e fauna selvatica minacciata dall'estrazione di Tar Sands, giustificata da entrambi i paesi con il pretesto di un accordo ipotetico.

La rapida risposta di TransCanada all'annuncio è stata il raffreddamento delle ossa. In pochi istanti, la società dichiarò di essere completamente fiduciosa che l'espansione sarebbe andata avanti. Questo conglomerato di Big Oil è così sicuro che i preparativi sono in corso senza ritardi nell'estrazione di Tar Sands in Canada. Questo regime di carburante sporco mina direttamente l'intenzione dei trattati internazionali di proteggere e preservare le specie in pericolo e i loro habitat. A parte gli animali protetti che muoiono rapidamente per esposizione, gli habitat di qualsiasi futura prole sono permanentemente danneggiati. Il Canada sta distruggendo intenzionalmente habitat faunistici che un tempo contenevano risorse vitali e terrestri per ottenere l'accesso al carbonio sporco per l'estrazione, che colpisce la Terra in modo simile a quello del cancro della pelle sulle persone.

La continua compiacenza dell'America verso l'estrazione di Tar Sands viola la Pelly Emendamento degli Stati Uniti e l'Endangered Species Act, oltre alla Convenzione internazionale sulla protezione della natura e la conservazione della fauna selvatica. Queste azioni sono state messe in atto per regolare meglio la responsabilità del governo verso il pianeta e i suoi abitanti. Gli organi governativi dovrebbero agire in conformità con la legge, non violarla. A livello globale, il clima politico Canada / America deduce che la vita animale non è necessaria per sostenere le nostre vite e che la decimazione dei santuari promessi per l'esistenza animale è una conseguenza irrilevante.

L'opinione pubblica è importante, poiché il governo lavora per il popolo, non per le società o per i loro lobbisti. Dati imparziali rilasciati pubblicamente hanno concluso che questo progetto avrebbe messo in moto eventi che non potevano essere corretti e ha effettivamente dimostrato che questo schema va semplicemente troppo lontano. L'amministrazione della Casa Bianca e il popolo americano hanno avuto l'opportunità di ascoltare innumerevoli esperti scientifici, premi Nobel, capi di Stato, filosofi, leader spirituali e proteste globali. Inconfondibilmente, con tutti i dati schiaccianti presentati, la risposta fornita dalla Casa Bianca è debole e priva di autorità.

Questo blocco non fornisce una vera soluzione per la vita animale in tutti i territori americani dell'Heartland, nelle regioni di habitat in pericolo del Canada o in iniziative di energia pulita. Piuttosto, dà l'apparenza di banalità in questioni riguardanti la sostenibilità agricola e del bestiame, oltre a mascherare l'importanza di implementare risorse energetiche responsabili. Inoltre, dimostra che l'America è disposta a essere complici della violazione diretta del Canada dei trattati internazionali sulla fauna selvatica. L'amministrazione Obama potrebbe e dovrebbe prendere una posizione ferma utilizzando le leggi in vigore e le centinaia di prove con cui ha già ottenuto. In caso contrario, lascia il mondo in stasi invece di affrontare attivamente la nostra responsabilità collettiva nei confronti della stabilità ecologica.

Per coloro che sono interessati a ricordare all'amministrazione Obama che abbiamo un solo pianeta, firmare la Shutdown Keystone Expansion e la Tar Sands Extraction Initiative.

Istruzioni Video: Camp Camp Season 2, Episode 12 - Parents' Day (Gennaio 2022).