L'umanità è redimibile?
Ne vale la pena? Come specie possiamo davvero ripulire i casini che abbiamo fatto della biosfera, dell'economia, della politica, delle relazioni sociali, dell'istruzione, dell'assistenza sanitaria, ecc. Ecc.?

Bahá'u'lláh, profeta / fondatore della fede bahá'í, dice di sì. In effetti, lavorare per perfezionare il personaggio è lo scopo di questa vita. "Sorgi, o popolo, e, con la potenza della potenza di Dio, decidi di ottenere la vittoria su te stesso, affinché a tutta libertà la terra possa essere liberata e santificata dalla sua servitù verso gli dei delle sue fantasie oziose - dei che hanno ha inflitto tale perdita ai loro miserabili adoratori e sono responsabili della loro miseria. Questi idoli formano l'ostacolo che ostacola l'uomo nei suoi sforzi per avanzare nel cammino della perfezione. Nutriamo la speranza che la Mano del potere divino possa dare la sua assistenza all'umanità e liberarla dal suo stato di grave abbattimento ". - Spigolature dagli scritti di Bahá'u'lláh, p. 93 Tale istruzione non è una novità per l'umanità; è ribadito in ogni insegnamento religioso. Il nucleo della Fede bahá'í è che tutta la conoscenza proviene dalla stessa fonte - un Creatore che ha fornito una guida continua e periodica alla razza umana. Quella Parola si rinnova regolarmente, come l'umanità si è sviluppata, e ogni volta tramite un uomo perfetto che ha parlato con la voce di Dio per quel Giorno.

E questa è la descrizione del loro lavoro, secondo 'Abdu'l-Bahá: "I profeti sono inviati per educare questa innata qualità nell'umanità. Sono come i giardinieri che seminano il grano che poi sorge in mille forme di avanzamento. I profeti sono quindi i primi educatori del mondo, i capi maestri del mondo .... I profeti sono inviati per rinfrescare il cadavere del mondo, per rendere stupido, eloquente, per dare pace ai travagliati, per illuminare il indifferente e per liberare dal mondo materiale tutti gli esseri che sono i suoi prigionieri. Lascia un bambino a se stesso e diventa maleducato e sconsiderato. Deve essere mostrato il percorso, in modo che possa conoscere il mondo dell'anima- -il mondo dei doni divini ". - Filosofia divina, p. 109

Sono un seguace di questo capitolo della guida religiosa di Dio perché mi rassicura che le cose possono essere migliorate, che le anime siamo perfezionabile nel tempo. È una motivazione sopravvivere agli aspetti frustranti della vita con altri umani!

Per enfatizzare ulteriormente il punto sullo sviluppo continuo: "Ora consideriamo l'anima. Abbiamo visto che il movimento è essenziale per l'esistenza; nulla che abbia vita è senza movimento. Tutta la creazione, sia del regno minerale, vegetale o animale, è costretta obbedire alla legge del moto; deve ascendere o scendere. Ma con l'anima umana non c'è declino. Il suo solo movimento è verso la perfezione; la crescita e il progresso da soli costituiscono il moto dell'anima.

"La perfezione divina è infinita, quindi anche il progresso dell'anima è infinito. Dalla nascita stessa di un essere umano l'anima progredisce, l'intelletto cresce e la conoscenza aumenta. Quando il corpo muore l'anima sopravvive. Tutti i diversi gradi di creazione gli esseri fisici sono limitati, ma l'anima è illimitata!

"In tutte le religioni esiste la convinzione che l'anima sopravviva alla morte del corpo. Le intercessioni vengono inviate per i defunti cari, si dicono preghiere per i loro progressi e per il perdono dei loro peccati. Se l'anima perisse con il corpo tutto ciò sarebbe non ha alcun significato. Inoltre, se non fosse possibile per l'anima avanzare verso la perfezione dopo che è stata liberata dal corpo, di che utilità sono tutte queste preghiere amorevoli, di devozione? " - "Abdu'l-Bahá, Paris Talks, p. 89

Ne vale la pena lo sforzo di costruire il personaggio. Lo sviluppo di virtù fa cambiare gli atteggiamenti e i comportamenti, migliorando così la vita e creando un mondo migliore. È già successo e accadrà di nuovo. Questa è una promessa secolare.


Istruzioni Video: La Via NEGATA al Genere Umano. Tratto dal libro "Il Segreto mai Rivelato all'Umanità" (Ottobre 2021).