Come offrire aiuto a una persona cieca
Hai già visto ciechi prima e ti chiedi come o cosa dovresti o puoi fare per aiutare? Come cieco, mi viene spesso chiesto; "Qual è il modo migliore di avvicinarsi a un cieco?" E "Qual è il modo migliore di chiedere a un cieco se ha bisogno di aiuto?"

Cosa dovresti fare quando vedi un cieco?

Dovresti fare la stessa cosa che faresti quando vedi le persone vedenti. Dì "Ciao" e prosegui se non ti viene richiesta la tua assistenza. Non dovresti cercare di scivolare silenziosamente oltre il cieco o cercare di evitare l'interazione con un cieco. Un cieco che viaggia con un bastone bianco usa una tecnica di rivestimento della riva come guida per attraversare il marciapiede. Una persona cieca fa scivolare avanti e indietro la canna bianca davanti a sé e su piccoli marciapiedi può toccare entrambi i lati del marciapiede mentre cammina. Dovresti salutare il cieco qualche passo prima di salire per passarlo.

Salutare il cieco in anticipo gli fornisce il tempo di farti passare. Se ti capita di viaggiare su una sedia a rotelle, sentiti libero di informarti che sei su una sedia a rotelle, quindi un cieco si fermerà volentieri e scenderà dal marciapiede, ti permetterà di passare, quindi procedi. La parte importante è il saluto. Se si tenta di tacere ed evitare l'interazione, il cieco può avvertire che qualcuno è vicino e fermarsi, in attesa di ulteriori informazioni sensoriali prima di procedere.

Sono sensibile agli altri intorno a me e di solito so quando qualcuno è vicino usando diverse tecniche. Una persona cieca percepisce gli altri da rumori, odori, movimenti del corpo e suoni. Se indossi una colonia, il profumo avanza soprattutto se soffia il vento. Se fumi sigarette, il profumo del fumo è molto forte, se respiri molto, hai gioielli che tintinnano o oggetti in tasca fanno rumore, una persona cieca riconoscerà che qualcuno è vicino. Senza le tue informazioni, il cieco deve fare una migliore ipotesi su come procedere. Il metodo migliore è semplicemente interagire e poi passare.


Ricorda che la cecità non significa "Bisogno di aiuto". Una persona cieca non ha sempre bisogno di aiuto. Tuttavia, una risposta scortese da parte di un cieco alla persona che offre aiuto non è mai appropriata. La mia regola empirica è sempre accettare l'offerta educatamente e quindi far sapere alla persona se lo fai o non hai bisogno di assistenza. La maleducazione non è mai una risposta adeguata.

Cosa deve sapere una persona vedente prima di offrire aiuto:

Una persona vedente che offre assistenza ha bisogno di una comprensione di come aiutare prima di offrire. Se non hai mai guidato una persona cieca all'interno o all'esterno di un'area, puoi causare più danni che aiuto. Ho avuto l'aiuto di una guida vedente che non mi ha informato delle prossime scale e quasi è caduta tirando la guida con me. Le porte diventano aree a disagio per una persona non vedente perché non si sa mai se la guida vedente tiene aperta la porta in attesa che tu entri o se la guida entra ma si aspetta che tu prenda la porta prima di entrare. Ho sperimentato molte volte porte che si chiudevano su di me perché la guida si aspettava che io la chiudessi.

Guida avvistata e persona cieca:

La guida vedente che offre aiuto necessita di buone capacità comunicative soprattutto per dare indicazioni. Il cieco deve informare una guida vedente su come desidera ricevere aiuto. La maggior parte dei non vedenti preferisce la tecnica della Guida del gomito e dovrebbe sapere come insegnare a una persona vedente la tecnica. Sia la guida che il cieco devono sentirsi a proprio agio prima di procedere.

L'osservazione è la chiave per una persona ipovedente per offrire aiuto.

Osservare il cieco che osserva segni di confusione, disagio che si muovono o che spesso si fermano ad ascoltare prima di offrire aiuto. L'aiuto è apprezzato all'interno di negozi o edifici sconosciuti. Un cieco che abbia familiarità con un edificio avrà punti di riferimento che usano come guida per aiutarlo a muoversi facilmente all'interno dell'edificio.

Tecniche di osservazione:

Presta attenzione al linguaggio del corpo, allo stato emotivo, alle espressioni facciali e al movimento di fiducia del cieco. Se la persona sembra persa, confusa, frustrata o stressata, la persona cieca di solito ha bisogno e apprezzerebbe l'aiuto.

Migliorare la relazione tra ipovedenti e ipovedenti è l'obiettivo di questo articolo. Non esitate a fare commenti, offrire consigli o porre domande inviando un'e-mail o partecipando al forum Vision Issues. Apprezzo qualsiasi input.

Istruzioni Video: Accenderesti una Sigaretta ad un Bambino - [Esperimento Sociale] - theShow (Ottobre 2021).