Come comunicare i tuoi veri sentimenti durante un conflitto
Il segreto della felicità e della serenità sta bilanciando i nostri due cervelli: emotivo e razionale. Il cervello razionale è cognitivo, logico, intellettuale e analitico. Il cervello emotivo è istintivo, reattivo, sensibile e senza linguaggio. Nota che anche quando dico "Sento di fare questo", potrei ancora essere razionalista, usando i miei buoni vecchi trucchi verbali provenienti dal cervello cognitivo.

Quando entrambi i cervelli sono in equilibrio, raccogliamo i benefici: fisiologicamente - buona salute e un sistema immunitario altamente funzionale; mentalmente - accresciute capacità analitiche e creatività; spiritualmente - stressante e raggiungimento di uno stato rilassato e gioioso. Durante il conflitto è probabile che i due cervelli non siano in equilibrio. Questo squilibrio rende più difficile la risoluzione del conflitto. Pertanto, dobbiamo migliorare la nostra comunicazione internamente, dentro di noi ed esternamente, con il nostro avversario, usando sia la logica che l'emozione.

Quando prendiamo le misure appropriate per trasformarci da "vittima" in "eroe", impariamo a difendere noi stessi - in verità. Quindi passiamo energicamente invece di rimanere in uno stato paralizzante di risentimento. Ecco alcuni passaggi per esprimere le tue emozioni e ottenere ciò che desideri senza il costo spirituale del confronto.
  • Scegli il momento e il luogo corretti: un luogo in cui entrambi puoi parlare senza interruzione e, soprattutto, l'altra persona è completamente disponibile e non stressata. Il punto non è sfogarsi, ma comunicare.
  • Evita un tono di voce critico. Aiuta l'altra persona a sentirsi a proprio agio prima di esprimersi. Inizia con un punto in cui entrambi siete d'accordo o iniziate con qualcosa di positivo sull'ascoltatore. Altrimenti il ​​tuo ascoltatore si staccherà e non si sintonizzerà.
  • Evita qualsiasi giudizio. Usa un linguaggio obiettivo quando spieghi il comportamento che ha scatenato la tua reazione. Mantieni la tua storia limitata a circa due minuti perché dopo l'altra persona andrà persa nei dettagli e ti sfogerai e divagerai dalla trama.
  • Apriti su come ti senti riguardo a ciò che è accaduto. Non usare la parola, rabbia, perché quella particolare parola è conflittuale e non specifica il tuo stato emotivo; usa invece parole come: triste, ansioso, imbarazzato, ecc.
  • Infine, spiega di cosa hai specificamente bisogno. L'ascoltatore potrebbe non essere in grado di dedurre la linea di fondo.
Ora, che hai trasformato lo stress in forza esprimendo te stesso, ascolta con il tuo cuore per ascoltare quello che ti viene detto!
Debbie Mandel, MA è l'autore di Accendi la tua luce interiore: forma fisica per corpo, mente e anima, specialista in riduzione dello stress, oratore motivazionale, personal trainer e docente di mente / corpo presso il Southampton College. È conduttrice del settimanale Turn On Your Inner Light Show su WHLI 1100AM a New York City, produce una newsletter settimanale sul benessere ed è stata pubblicata su radio / TV e supporti di stampa. Per saperne di più visita: www.turnonyourinnerlight.com


Istruzioni Video: 10 precoci segni di un rapporto tossico (Settembre 2021).