Come diventare un Cicerone certificato

Don Russell, alias Joe Sixpack, premiato scrittore di birra, autore, amico, collega e co-fondatore della Philly Beer Week, mi ha inviato un'e-mail. "Scuse ... scuse!" scrisse, con il tono di un giornalista crudele e antipatico, rifiutando di cedere ai miei cento e uno motivi per aver lasciato cadere il testimone nel mio primo tentativo di certificazione Cicerone. Sette mesi dopo aver preso e non superato il certificato CiceroneTM Esame, stavo ancora leccando le mie ferite. Dopotutto, ero abile a fare prove di natura tecnica. Sono un giudice della birra certificato presso il BJCP, possiedo una licenza di pilota privato con rating IFR e rating aeromobili complessi e ho studiato e scritto oltre 600 articoli sulla birra. Ho avuto le cose giuste per tenere la distinzione di Certificato CiceroneTM? Non ancora, amico mio, non ancora.

Sul sito web Cicerone su //www.cicerone.org, note di Ray Daniels, “Come secondo livello del programma di certificazione CiceroneTM, Certificato Cicerone indica un professionista della birra con esperienza che probabilmente lavora come specialista della birra al dettaglio, responsabile della vendita al dettaglio o come birrificio o grossista tecnico o rappresentante di vendita. " Il fatto che certificato CiceroneTM non è una designazione facile da ottenere se si dovessero alzare i ristoratori e notare che "Cicerone" è, in effetti, un onore pari a quello di "Sommelier".

Nel corso della maggior parte della sua storia, la birra è stata vista come una bevanda informale. Le critiche sono state espresse su Ray Daniels, creatore del programma di certificazione CiceroneTM, da parte di coloro che temono che il programma sposterà improvvisamente la birra nel regno di smoking e diademi. Il rovescio della medaglia, un gruppo più ampio di appassionati di birra riconosce che la birra merita di essere conservata e servita nelle migliori condizioni al fine di gustare il sapore come il birraio intendeva. Riconosciamo anche che, con l'avvicinarsi della birra, una complessa varietà di stili di birra è a portata di mano e che professionisti qualificati sono meglio preparati per aiutare i ristoratori e la loro clientela a comprendere i sistemi, gli stili e gli abbinamenti della birra e come la corretta conservazione, il servizio e la manutenzione dell'attrezzatura della birra influiscono sul piacere generale della birra.

Come ho detto prima, ho fatto il test Cicerone e non ho superato. All'epoca non esisteva la Cicerone Review Class, quindi applaudo a Ray Daniels per averne creato uno. Ho sostenuto l'esame Cicerone alla conclusione della settimana GABF 2008 a Denver ed ero mal preparato per il test di 3-1 / 2 ore. Ho sospettato le mie mancanze negli ultimi momenti prima dell'esame, ma ho scartato i miei dubbi come ansia da prestazione. Ho anche concluso che sostenere l'esame mi avrebbe offerto l'opportunità di condividere la mia esperienza con altri che potrebbero essere curiosi della natura di diventare un Cicerone. La certificazione ha richiesto un punteggio di 70 o superiore nella parte Degustazione e 80 o migliore nel complesso. Ho superato la categoria Degustazione, ma non ho ottenuto la certificazione di 5 punti. I risultati hanno illustrato chiaramente dove mi mancava la conoscenza e ho riso della mia incapacità di definire termini così semplicistici come accoppiatore, gruppo albero del rubinetto, linea della birra, cofano di compressione o regolatore. Come scrittore di birra la mia conoscenza nella cura della birra è ampia, ma non ancora a livello di coloro che lavorano nel servizio della birra, cambiano barili o puliscono le linee della birra a intervalli regolari.

L'esame ha incluso 200 domande a risposta libera e risposte brevi su stili di birra, abbinamento birra e cibo, ingredienti, processi di produzione della birra, conservazione della birra, cura dei sistemi e sapore della birra. C'erano 3 domande a lungo termine e un pratico show-and-tell in cui un aspetto del servizio di birra deve essere dimostrato, insieme alla capacità di spiegare completamente le parti e / o la metodologia. La parte di degustazione ha coinvolto 12 birre, tutte versate e in attesa di valutazione entrando nella sala d'esame. Le birre sono suddivise in 3 categorie di domande: Fuori dai sapori, accettazione della birra, e Discriminazione di stile. Un Cicerone certificatoTM ci si aspetta che riconosca e sia in grado di definire sapori e termini come 4-vinil guaiacol, Trans-2-nonenale, dimetil solfuro, acetaldeide e diacetile. Deve conoscere la differenza di gusto tra, ad esempio, una Belgian Strong Ale e una Saison, o se al mecenate della birra è stato servito Guinness Stout o Russian Imperial Porter. La capacità di spiegare le differenze tra lieviti e organismi selvatici trovati nella birra, un processo di fermentazione e invecchiamento complesso e sostanze chimiche sicure per il mantenimento della linea di birra è tutto in linea con il ruolo di un Cicerone.

A giugno 2009, i primi 18 Cicerones certificati sono stati annunciati dal programma di certificazione CiceroneTM, fondata nel 2007. Gli esami per la certificazione Cicerone sono iniziati il ​​18 aprile 2008. Due donne, Annette May di Allen Park, Michigan, associate a Merchant's Fine Wine, e Julia Herz della Brewers Association hanno ricevuto la certificazione. Altri che detengono il titolo sono:

Rob Gerrity - Sierra Nevada Brewing Company
Scott Kerkmans - Four Points by Sheraton
Ron Kloth - Papago Brewing Company
Andrew Waer - Non affiliato
Neil Witte - Boulevard Brewing Company
Ryan Johnson - Miller Brewing
Brian Tarver - rivenditori on e off locali e come associato in un Brewpub di San Antonio
Denver Bon - Lucky Baldwin's Pub
Justin Evelyn - Cantina delle vacanze
Rich Higgins - Gordon Biersch Brewery & Restaurant
Jay Jankowski - The Map Room
Michael Bardallis - Non affiliato
Andrew Van Til - Bevande imperiali e marchi Elite
Michael Agnew - The Perfect Pint
Grant McCracken - Boston Beer Company
Alex Crowe - The Restaurant School, Walnut Hill College

Ray Daniels raccomanda una preziosa cache di risorse di studio per la certificazione, tra cui il programma Cicerone e la Guida allo studio del Beer Server certificato, il Seibel Sensory Workshop, utilizzando i kit di degustazione attivi Flavor, l'accesso al sito Web Micromatic e lo studio di tre libri di Michael Jackson sullo stile della birra, le BJCP Style Guidelines, il libro di Charlie Papazian, La gioia completa dell'homebrewing, Ray Daniel Progettare grandi birre, Randy Mosher's Degustazione Di Birra, Di Garrett Oliver Tavolo del mastro birraioDi Lucy Saunders Il meglio della birra e del cibo americani, il libretto BA American Craft Beer and Food, e di John Palmer Come preparare.

Inoltre, la Brewers Association ha appena completato il Manuale della qualità della birra alla spina, disponibile su //www.draughtquality.org. Questo è un volume completo che consolida le informazioni precedentemente frammentate sulla qualità della birra alla spina provenienti da numerose fonti. Questo è veramente il primo tentativo di stabilire standard di settore che allineano le variabili del servizio e dell'erogazione della birra, dei sistemi bilanciati e delle pratiche di pulizia / manutenzione, ed è fatto molto bene. A guidare lo sviluppo di questo manuale è stato Ken Grossman, presidente della Sierra Nevada Brewing Company e presidente 2008 del comitato tecnico della Brewers Association, con finanziamenti e supporto forniti dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti e dal Dipartimento dell'Agricoltura dello Stato del Colorado. Grossman guida un team di oltre due dozzine di professionisti del settore che hanno lavorato instancabilmente al progetto per realizzarlo.

Per un facile accesso alle risorse di studio consigliate, vai a:

//astore.amazon.com/-220c-20


Saluti!

Le foto sono (dall'alto): Ray Daniels, fondatore del programma di certificazione Cicerone; Certificato Cicerone Ryan Johnson di Miller Brewing


Istruzioni Video: Webinar | Che cos'è la certificazione linguistica del latino di Ilaria Torzi (Ottobre 2021).