Caldo tennis australiano
I tennisti giocano ovunque possano trovare un campo, e la maggior parte dei campi sono all'aperto in molte parti del paese. Ciò presuppone che il bel tempo e le condizioni del campo asciutto siano possibili, altrimenti il ​​campo rimarrà inutilizzato.

Il tempo e gli elementi possono avere un impatto diretto e significativo sul tennis. Se sei in cerca di un gioco sociale con gli amici, è spesso allettante tentare di annullare la stagione fredda e prendere un caffè al chiuso. In un evento o torneo competitivo o organizzato, non hai questa opzione e dovrai giocare attraverso le condizioni. Per gli spettatori che partecipano a quell'evento, anche il maltempo ha un impatto.

La pioggia e la neve rappresentano campi ingiocabili, quindi nessun problema per annullare il gioco, ma il vento e il sole sono fattori che la maggior parte dei giocatori del torneo deve imparare a gestire. Il vento può frustrare completamente alcuni dei migliori giocatori con palle imprevedibili e quando il sole è in alto può essere impossibile vedere il lancio del servizio.

Oltre a pioggia, neve, vento e sole, un altro grande fattore per i tennisti e i fan è il caldo. Questo ci porta al primo Grand Slam dell'anno, gli Australian Open, che si sono svolti a Melbourne nel mezzo della loro estate, dove le temperature possono raggiungere i 100F / 36C e persino più calde in campo. Immagina di giocare a 5 set di estenuante tennis nel caldo del giorno e poi di tornare e farlo di nuovo il giorno successivo. Quindi, immagina di pagare un biglietto e di sederti sugli spalti lo stesso giorno sotto il sole caldo.

Il tennis giocato in condizioni estremamente calde può essere pericoloso per i giocatori social, i giocatori di tornei e gli spettatori sugli spalti. Non solo la disidratazione è un fattore, ma nel caldo, alcuni campi diventano appiccicosi e si aggrappano un po 'più duramente alle scarpe da tennis, causando potenzialmente lesioni. E anche gli appassionati di tennis che hanno acquistato i biglietti per l'evento sono a rischio se non sono abituati al caldo intenso.

L'Australian Open è sempre stato noto per il caldo estivo e le temperature calde sul campo, quindi la politica del "caldo estremo". Il direttore del torneo può decidere di sospendere qualsiasi incontro una volta completato il set e riprenderlo in un secondo momento o sotto il tetto a scomparsa. Ai giocatori può anche essere concessa una pausa di 10 minuti. I fan e gli spettatori negli stand non hanno una politica di calore estremo, quindi è meglio prepararsi con crema solare, acqua e cappello.

Il tennis è decisamente caldo "Down Under".

Istruzioni Video: Federer, Kyrgios & more star in Rally for Relief | Australian Open 2020 (Giugno 2021).