Una guida ai sussidi di disoccupazione
Le indennità di disoccupazione sembrano confuse? Se è così, non sei assolutamente solo. Lo scopo delle indennità di disoccupazione è spesso frainteso, causando molta confusione. Sebbene i criteri di ammissibilità specifici, gli importi delle indennità e il periodo di tempo per il quale è possibile riscuotere le indennità siano determinati dalla legge statale individuale, lo scopo della disoccupazione rimane lo stesso su tutta la linea.

L'assicurazione contro la disoccupazione, che è in realtà finanziata dai datori di lavoro, fornisce denaro ai lavoratori disoccupati per colpa loro. I lavoratori devono inoltre soddisfare determinati requisiti relativi al tempo di lavoro e ai salari guadagnati in un determinato periodo di tempo, in base al loro stato.

Le situazioni che potrebbero escludere un lavoratore dal ricevere un'assicurazione di disoccupazione includono: licenziamento senza giusta causa e licenziamento per cattiva condotta
Le indennità di disoccupazione regolari sono erogate per un massimo di 26 settimane in gran parte del paese. In genere, le indennità di disoccupazione ammontano a circa la metà dei tuoi guadagni, con un limite massimo. Alcuni stati hanno tassi di beneficio massimo più elevati rispetto ad altri.

In alcuni casi potresti essere in grado di qualificarti per quelli che sono noti come benefici estesi. Questo inizia dopo la 26a settimana di benefici regolari e può durare per ulteriori 13 settimane. Prestazioni estese possono essere disponibili per i lavoratori durante i periodi di alta disoccupazione, ma non contare su di esso, perché questo non è sempre disponibile.

A seconda del tuo stato, potresti essere in grado di archiviare online, per telefono o di persona. Tieni presente che avrai bisogno di documentazione per presentare la domanda di disoccupazione; incluso il nome e le informazioni pertinenti per i tuoi datori di lavoro negli ultimi due anni, nonché il tuo numero di previdenza sociale, indirizzo postale, numero di telefono e la tua carta di registrazione straniera se non sei un cittadino degli Stati Uniti.

Non sorprenderti se ci vorranno alcune settimane per ricevere il tuo primo assegno. Alcuni stati richiedono un periodo di attesa, che può giustificare il ritardo e i tempi di elaborazione. È indispensabile presentare domanda di disoccupazione non appena sei stato licenziato. L'attesa potrebbe causare un ritardo ancora maggiore nei vostri benefici.

Tieni presente che dovrai continuare a presentare settimanalmente per continuare a ricevere i tuoi benefici. Molti stati lo rendono abbastanza semplice fornendo la possibilità di farlo per telefono o per posta.

Oltre all'archiviazione settimanale, dovrai anche assicurarti di presentare la domanda al servizio di collocamento del tuo stato per rimanere idoneo a ricevere i sussidi. Nel caso in cui venga stabilito che non stai cercando attivamente un lavoro o che non sei in grado, disponibile o disposto a lavorare, i tuoi benefici potrebbero essere sospesi. Alcuni stati persino monitorano casualmente i registri di ricerca di lavoro per assicurarsi che tu stia attivamente cercando lavoro.

Tenere presente che le circostanze individuali possono variare e che i requisiti possono anche variare in base alle leggi statali. Se non sei sicuro delle tue circostanze individuali, contatta il tuo centro di lavoro locale.

Istruzioni Video: BONUS RENZI 80€ e NASPI 2019 : COME GESTIRE CORRETTAMENTE IL CREDITO ED EVITARE BRUTTE SORPRESE (Ottobre 2022).