Grils, la cena è pronta
L'ho sempre chiamata l'ora ammaliante. Quell'ora prima di cena. L'ora in cui tutti si sciolgono dalla loro giornata. Quando arrivano gli "impiccati" (arrabbiati perché hai fame). È l'ora di cui le mamme hanno bisogno per preparare la cena. Non importa se prepari i tuoi pasti in anticipo o lo fai sul posto, questa ora è necessaria per raggruppare le tue truppe e te stesso e superare il resto della giornata prima di coricarti.

È il momento in cui diverse cose, oltre alla cena, devono improvvisamente e urgentemente essere realizzate tutte in una volta. Domande di compiti a casa, ginocchia della pelle, micce corte, discussioni tra fratelli, rimproveri, piagnistei, pianti, maledizioni, abbracci e lenitivi. In qualche modo è l'ora del giorno in cui i tuoi figli hanno più bisogno di te e hai bisogno che si divertano di più. Incredibilmente contrario ma tipico. Caotico ma così normale.

Per quanto folli fossero quei momenti, mi mancano così tanto. Ho alcuni dei miei ricordi più cari di queste ore. Prima che mia figlia morisse, i suoni che emanavano attraverso la casa durante queste incantevoli ore erano chiassosi e pazzi. La nostra casa brulicava di attività, buona e cattiva, e molto viva. Era spesso il momento in cui Aine veniva da me in cucina e mi diceva che il suo "metro di coccole" era basso e aveva bisogno di un rifornimento. Sarebbe stato un momento in cui si sarebbe letteralmente seduta e mi avrebbe avvolto gli arti attorno alla gamba, costringendomi a camminare dal frigorifero alla stufa con il suo attaccamento stretto. La vedo trascinare i piedi, appendere le braccia senza stringere, e la sua testa indietro piagnucolando "Mamma mamma, ho bisogno di avere fame". L'altra mia figlia spesso seguiva la sorella maggiore o cercava di imitare o semplicemente sdraiarsi sul pavimento sul mio percorso, ovviamente. Essendo sopravvissuto a un altro crollo prima della cena nel tardo pomeriggio, saremmo arrivati ​​a tavola, ci saremmo messi per quattro e avremmo mangiato insieme, sperando di imparare un po 'di come andava la giornata di tutti.
Poi, quando Aine diventava un po 'più grande e, a nostra insaputa, più malata, veniva e prendeva il suo abbraccio, poi si sedeva sul divano e leggeva il suo libro. La vedo seduta così bella, così intensa, giocare con i suoi capelli mentre legge. Vedo le sue spalle magre sbirciare sopra la parte posteriore del divano, la bocca leggermente aperta e la bellezza che brillava da lei. La sua sorellina andava avanti e indietro dalla cucina per den e poi a volte si accovacciava con i suoi libri illustrati o rannicchiava con la sua sorella maggiore e veniva letta da un libro di capitoli. L'ora ammaliante stava diventando un po 'più calma. Sembra un po 'più morbido.

Ora i suoni sono spariti. L'ora ammaliante non esiste più. Mia figlia vivente suona da sola, poi guarda uno spettacolo televisivo. Attraverso la cucina, aprendo i cassetti, controllando il frigorifero nella speranza di poter produrre un pasto sano che possiamo mangiare insieme davanti alla televisione. Non ci sediamo più al tavolo. Nessuno di noi può mettere a nudo la sedia vuota, l'impostazione del posto mancante. Nessuno di noi ha qualcosa da dire e se lo facessimo, non abbiamo l'energia o il desiderio di parlare comunque. Siamo esausti, siamo tristi, siamo in tre.

È stato creato un sito Web a nome di nostra figlia. Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla nostra missione.

FriendsofAine.com - Aine Marie Phillips

Visita The Compassionate Friends e trova un capitolo locale più vicino a te su:

Gli amici compassionevoli

Istruzioni Video: Use Italian Common Words [Listening Practice] (Dicembre 2021).