I cercatori d'oro di Hollywood
Basati sull'opera teatrale di Broadway "The Gold Diggers" e sui successivi (ormai perduti) adattamenti cinematografici realizzati nel 1923 e nel 1929, questi quattro spensierati film "Gold Digger" presentano storie uniche e uniche sul mondo dello spettacolo, sul denaro e sull'amore. L'icona di questi film è stata la coreografia abbagliante di Busby Berkeley, e i film sono stati la vetrina perfetta per rivelare nuovi talenti come Ginger Rogers, Dick Powell e Ruby Keeler. Warner Bros. Studios è stato "in the money" per molto tempo dopo che questi film sono stati rilasciati. A parte il successo al botteghino, ad eccezione di "Gold Diggers of Paris" (1938), il resto dei film è stato nominato e / o ha vinto un Oscar.

"Gold Diggers of 1933" è stata la prima delle quattro serie di film. Al timone c'era il regista meravigliosamente vario Mervyn LeRoy con Busby Berkeley, ha aggiunto un cast stellare e hai un colpo sicuro. Il film parlava di Barney Hopkins (New Sparks) e il suo nuovo spettacolo vengono messi a repentaglio a causa di problemi di denaro: quattro ragazze del coro dello spettacolo (Joan Blondell, Ruby Keeler, Aline McMahon e Ginger Rogers) trovano un loro amico pianista "Brad Roberts" (Dick Powell) per sostenere lo spettacolo. Ne derivano le storie d'amore e iniziano i guai quando la ricca famiglia di Brad scopre che è innamorato di una ragazza del coro. Provano a fermarlo, ma ovviamente, alla fine del film, tutti finiscono innamorandoci e lo spettacolo viene salvato. "Gold Diggers del 1933" vinse un Oscar per "Best Sound Recording".

Il film successivo fu "I cercatori d'oro del 1935". Diretto da Busby Berkeley. Ha interpretato Dick Powell come uno studente di medicina pagato per scortare una figlia ricca (interpretata da Gloria Stuart) e Adolph Menjou come “Nicoleff” - un regista dello spettacolo che ha in programma di mettere su lo spettacolo più elaborato che riesca a pensare, nonostante il suo budget limitato. È stato nominato per due Oscar, vincendo la categoria "Best Music, Original Song" per "Lullaby of Broadway".

Il terzo della serie è stato "Gold Diggers of 1937", diretto da Lloyd Bacon e co-diretto da Busby Berkeley. Ha interpretato Victor Moore nel ruolo di "JJ Horbert", un regista ipocondriaco di showbiz che vuole mettere su uno spettacolo ma non ha soldi perché i suoi soci d'affari lo hanno sperperato via. Si assicura per un milione di dollari, quindi se gli succede qualcosa, ci sono soldi da mettere in uno spettacolo in suo onore. Ma quando i partner commerciali storti di J.J si rendono conto che vale più il morto che il vivo, è fino a Dick Powell, Joan Blondell e Glenda Farrell per tenerlo in vita. Naturalmente, l'amore è sempre la migliore medicina e, di conseguenza, JJ è tenuto in vita, felice e il suo spettacolo è un successo. Il film è stato nominato per " Best Dance Direction ”per il numero musicale di Berkeley“ Love and War ”.

"Gold Diggers In Paris" (1938) ha completato il quarto e ultimo film della serie. Diretto da Ray Enright, il film è interpretato da Rudy Vallee, Rosemary Lane, Hugh Herbert e Allen Jenkins. Il film parlava del fallimento del Club Balle che è entrato per errore nel festival internazionale di danza che si è tenuto a Parigi, in Francia. Quando si realizza l'errore, si trovano in guai più grandi di quanto immaginassero quando alcuni gangster si confondono nel problema. Ma tutto viene rapidamente risolto in tempo perché il club vinca il primo premio.

Film come la serie "Gold Diggers" sono stati realizzati con la promessa di Busby Berkeley di aiutare le persone a fuggire, anche se solo per un'ora. E offrono esattamente questo nel loro piccolo microcosmo di canti, balli e buffonate sciocche.

Istruzioni Video: Charlie Chaplin - The Gold Rush (1925) - (1942 recut; subtitles) (Gennaio 2022).