Galileo's Daughter - recensione del libro
Chi era Galileo? La maggior parte delle persone riconoscerebbe il nome dell'uomo che è il simbolo dell'eroica voce della verità contro una potente Chiesa reazionaria. Tuttavia questo mitico Galileo non è l'unico libro di Dava Sobel, Figlia di Galileo, rivela attraverso la sua fede, il suo lavoro e l'amore di sua figlia.

Galileo Galilei (1564-1642) nacque a Pisa. La sua famiglia non era benestante, sebbene fosse di nobile nobiltà. Quando Galileo prese con una donna di una classe sociale inferiore, non la sposò. Ebbero tre figli per i quali si assunse la responsabilità quando sposò un altro uomo.

Preoccupato per la cura di due figlie che non sarebbero sposabili a causa della loro illegittimità, Galileo le mise in un convento. (Questo sembra essere stato un modo comune di badare a figlie inarrivabili a quei tempi.) La figlia del titolo del libro era la più anziana che scelse il nome Suor (Sorella) Maria Celeste quando prese i voti. Le sue lettere mostrano la sua devozione non solo a Dio ma anche al padre le cui indagini celesti si riflettono nel suo nome scelto. Galileo la descrisse come "una donna dalla mente squisita, bontà singolare e teneramente attaccata a me".

Le lettere di Galileo a sua figlia furono distrutte quando morì. Ma la maggior parte delle sue lettere sopravvive e danno un tocco domestico alla storia del grande uomo. Parla di riparare i suoi collari, fare frutta candita per inviarlo o chiedergli di restituire un cestino. Ma è anche il suo sostegno e il suo confidente quando l'Inquisizione lo chiama.

Il bene
Uno sguardo esauriente alla vita e ai tempi, al lavoro e al conflitto di Galileo sarebbero numerosi. Tuttavia in un volume Sobel ha guardato Galileo da molti punti di vista, incluso il suo rapporto con sua figlia, per raccontare la sua storia.

Il mondo di Galileo era turbolento. La guerra dei trent'anni stava facendo a pezzi l'Europa. La malattia assunse ricche e povere allo stesso modo, e la Morte Nera occasionalmente spazzava terrificante attraverso una regione. Lo stesso Galileo ha avuto problemi di salute per gran parte della sua vita.

Galileo era un vero uomo del Rinascimento: inventore, matematico, astronomo, scienziato sperimentale, scrittore e pensatore. Per apprezzare questa parte essenziale di lui, Sobel spiega alcune delle sue opere e la sua importanza. Un lettore senza un background scientifico potrebbe dover rallentare, ma vale la pena leggerlo.

È chiaro che Galileo non ha deciso di opporsi alla Chiesa. I suoi scritti mostrano che era un cattolico devoto e che non vedeva la scienza in conflitto con la religione. Ha dichiarato che "la Sacra Scrittura non può sbagliare". Tuttavia, riteneva che "sebbene la Scrittura non possa sbagliare, i suoi esponenti e interpreti sono suscettibili di sbagliare in molti modi", come un'interpretazione letterale del linguaggio figurativo. Non riusciva a capire perché fossimo passati alla Scrittura per avere risposte su cose che potevamo scoprire da soli usando le nostre facoltà donate da Dio.

Sobel sottolinea che sebbene Galileo avesse nemici, c'erano molti uomini di chiesa che lo sostenevano. In effetti, Papa Urbano VIII era stato un tempo amico e sostenitore, dicendo a Galileo che "uomini di grande valore come te meritano di vivere a lungo a beneficio del pubblico". Tuttavia non sarebbe politicamente corretto per un papa sembrare ignorare la posizione di Controriforma che solo la Chiesa potrebbe interpretare le Scritture. Ciò lasciava che la ragionevole posizione apparentemente (agli occhi moderni) di Galileo fosse eretica.

Alcuni cavilli
Galileo è giustamente considerato il primo fisico sperimentale. Invece di accettare ciò che Aristotele (384 a.C. - 322 a.C.) aveva detto sul mondo naturale, avrebbe effettivamente testato, osservato e misurato.

Sfortunatamente, il libro include la famosa storia delle sue palle di cannone che cadono dalla torre di Pisa. Sebbene avessero pesi diversi, atterrarono praticamente insieme. Secondo Aristotele, quello più pesante sarebbe atterrato per primo. Tutto molto bene, tranne per il fatto che non ci sono resoconti contemporanei sul fatto che Galileo l'abbia fatto, né lo afferma nei suoi stessi scritti.

Tuttavia c'è una discussione sugli esperimenti che ha fatto usando le palle che rotolano giù da un piano inclinato. Ciò ha prodotto un movimento abbastanza lento da misurare e le sue conclusioni sulla caduta di corpi si basavano su queste misurazioni.

Nel rendere Galileo più comprensivo, ho sentito che Sobel si è abbattuto sul suo lato arrogante. Ha ridicolizzato i suoi critici e sebbene ciò possa aver divertito i suoi amici, deve aver aumentato l'ostilità dei suoi detrattori. Sì, qualcuno che ha negato le osservazioni di Galileo, ma ha rifiutato di guardare attraverso un telescopio, ha quasi invitato il ridicolo. Tuttavia, ciò può aver portato a una conseguenza imprevista del Dialogo riguardante i due principali sistemi mondiali.

Nel Dialogo il caso di un sistema incentrato sulla Terra è fatto dal personaggio Simplicius, che ottiene sempre il peggio dell'argomento. Probabilmente si basa su due dei principali critici di Galileo, incluso quello che ha evitato il telescopio.Tuttavia, vari storici ritengono che Papa Urbano VIII abbia ritenuto di essere il bersaglio poiché alcuni dei suoi argomenti erano inclusi. Per me questa è una ragione molto credibile per cui il papa si è rivoltato contro Galileo, ha sostenuto l'Inquisizione, ha vietato tutte le sue opere e lo ha tenuto agli arresti domiciliari per il resto della sua vita.

Vale la pena leggere?
Questo libro è un'ottima lettura, basato su molte ricerche. Mi è piaciuto il modo in cui diversi elementi della vita e del lavoro di Galileo sono stati intrecciati in una narrazione ben scritta. È informativo, è interessante - e ha un finale molto toccante.

Dava Sobel, La figlia di Galileo: un dramma di scienza, fede e amore, Penguin Books, ISBN 978-0140280555

Nota: ho preso in prestito una copia del libro per scrivere questa recensione.

Istruzioni Video: Newton-Unboxing (Ottobre 2021).