Federico il Grande
I suoi successi militari e le riforme interne che introdusse nel suo paese, assicurarono che Federico il Grande sia entrato nella storia come uno dei più famosi e ammirati sovrani tedeschi.

Nato a Berlino il 24 gennaio 1740, e artisticamente dotato della sua giovinezza, nonostante non fosse interessato alla guerra o ai militari, fu costretto a un duro sistema di istruzione e addestramento militare, che odiava.

Tanto che a 18 anni cercò di fuggire alla corte della Gran Bretagna, sua madre era figlia del re Giorgio I d'Inghilterra, ma dopo essere stata nuovamente catturata sarebbe stata giustiziata da suo padre per tradimento se l'Imperatore non fosse intervenuto personalmente.

Fu comunque costretto a guardare mentre l'amico che lo aveva accompagnato veniva decapitato.

Federico II Re di Prussia regnò dal 1740 al 1786 e durante quel periodo fece del suo paese una delle principali nazioni europee, guadagnandosi il titolo di Federico il Grande, così come "Der Alte Fritz" (Vecchio Fritz) e gli "Illuminati" Despota".

In effetti era inizialmente conosciuto come il "Re in Prussia" perché il suo regno era solo una parte della storica Prussia; tuttavia si dichiarò "Re di Prussia" dopo aver acquisito la maggior parte dell'intera area nel 1772.

Un sovrano assoluto che credeva di essere il "primo servitore dello stato", quindi non governò il suo paese con l'intenzione di ottenere ciò che avrebbe potuto considerare il meglio per lui personalmente, ma invece quale sarebbe stato il più vantaggioso alla fine per la Prussia.

E si aspettava che i suoi sudditi condividessero il suo modo di pensare e lo zelo.

Federico trascorse la sua vita a creare la Prussia, un piccolo stato con poca influenza quando salì al trono, il più forte possibile, e per fare questo non era necessario solo espandere il Paese fisicamente, ma anche fare molte riforme interne.

La sua mossa iniziale avvenne dopo aver visto che c'era la possibilità di unificare il suo regno annettendo la Slesia, all'epoca una provincia austriaca, quindi lo invase, sebbene ogni trattato stabilito all'epoca lo proibisse. Tuttavia, la risposta di Federico a tutte le critiche fu che gli accordi tra le nazioni erano nulli quando non era più utile allo stato coinvolto perché esistessero.

Un genio militare, con un esercito che aveva ottenuto il meglio in Europa, riuscì a resistere a tutte le opposizioni di Francia, Russia e Austria durante la guerra dei sette anni, nonostante avesse molto meno risorse, e non solo salvò il suo paese ma assicurò anche che la Prussia fosse più forte dopo la guerra di quanto non fosse stata prima di entrarvi.

Si diceva che la Prussia non fosse tanto un paese con un esercito, ma un esercito con un paese, e Federico diede l'appartenenza ai principi al suo stato un posto nella burocrazia governativa, che è servito a consolidare il suo potere. Mentre ha anche fatto una serie di riforme interne che non solo modernizzarono la Prussia, ma la rafforzarono, garantendo al contempo la sua popolarità.

E questo nonostante il fatto che le sue guerre fossero costate centinaia di migliaia di vite prussiane.

Tra le riforme, che erano rivoluzionarie per i tempi, vi erano l'introduzione della tolleranza religiosa universale, la libertà di stampa, l'istruzione obbligatoria della scuola elementare, il controllo dei prezzi dei cereali, quindi i bisognosi non se ne andarono e la ricostruzione delle città attraverso le riforme agricole. Ciò includeva la conversione delle terre desolate in seminativi.

Durante il regno di Federico le patate erano un tesoro esotico mangiato principalmente dall'aristocrazia, ma poiché la popolazione cresceva rapidamente e le carestie continuavano, consigliò di piantare patate come alimento base. Il popolo era tuttavia scettico, quindi alla fine il re fece una legge per piantare e consumare patate.

Proprio mentre controllava le condizioni di vita delle sue truppe dormendo nei loro accampamenti, controllava anche personalmente i campi di patate e la disponibilità di patate per i suoi sudditi.

Federico ha creato migliaia di miglia di strade e la sua capitale Berlino è diventata un punto centrale per il suo interesse per l'architettura, con la maggior parte degli edifici che aveva costruito, come l'Opera di Stato di Berlino, ancora esistente nella Berlino di oggi.

Accelerò i processi legali, abolì la tortura, assicurò che una condanna a morte potesse essere emessa solo con il suo permesso e introdusse il primo codice di legge tedesco. Tutti i giudici sono stati istruiti e formati e i suoi tribunali sono diventati i più onesti e giusti in Europa.

Fondamentalmente un uomo giusto e serio, la cui residenza preferita era il suo palazzo estivo a Potsdam, Sanssouci, (che significa "spensierato" o "senza preoccupazioni" in francese, la sua lingua preferita), ha ripetutamente sottolineato che né la nazionalità né la religione lo preoccupavano.

Sebbene fosse stato costretto a un matrimonio combinato da giovane, morì senza figli il 17 agosto 1786.

La Prussia divenne una delle nazioni più potenti d'Europa durante il suo regno, ed era l'eredità di Federico di indiscutibile impegno e lealtà verso la sua terra natale che modellò e influenzò la storia della Germania nel 20 ° secolo.





Ritratto del principe ereditario Friedrich von Preussen, dipinto nel 1736 da Antoine Pesne (1683–1757), ora al Castello Hohenzollern - Fotografo www.zeno.org, Mappa della Prussia, Dominio pubblico via de.Wikipedia, Schloss Sanssouci con i suoi vigneti terrazzati, fotografo e copyright Wolfgang Harder fotocommunity.de


Istruzioni Video: ???? ❧FEDERICO II DI PRUSSIA❧ Der Alte Fritz - Di Alessandro Barbero - 1a PARTE (Alle 8 della sera) (Ottobre 2021).