Concentrati sul divertimento!
Non importa quanto ci sforziamo di negarlo, il nostro passato conta. Il nostro passato influenza chi siamo oggi come donne e ci influenza in modi che non possiamo nemmeno realizzare. Ad esempio, il modo in cui i tuoi genitori, gli amici che hai scelto o i tuoi fratelli ti hanno trattato potrebbe essere il modo in cui ti tratti oggi. Pensa alle cose che il tuo "critico interiore" ti dice quando hai appena fatto un errore. Lei dice? ''nessun problema. Faremo meglio la prossima volta. "O ti rimprovera? 'Sei così stupido! Non posso credere che tu l'abbia fatto! " Qualunque sia la risposta vera per te, ti è arrivata da qualcun altro.

Ma proprio come ci hanno insegnato a pensare e credere a queste cose su noi stessi, possiamo insegnarci a sviluppare nuovi modi di pensare e di essere. Per sapere dove stiamo andando e cosa vogliamo, dobbiamo capire da dove veniamo e come siamo arrivati. Esaminando il passato, possiamo iniziare a celebrare il nostro io migliore e prendere il controllo del nostro futuro. Sostieni il tuo "critico interiore" e prendi il controllo del tuo passato.

Il primo passo per accettare e guarire il tuo passato è esplorare le tue convinzioni infantili sulle relazioni. Da dove vengono queste credenze? Che tipo di messaggi ti sono stati dati da bambino su come appariva una buona relazione? Forse sei stata una delle persone fortunate i cui genitori sono rimasti amorevoli e impegnati l'uno con l'altro per tutta la vita. O forse eri come la maggior parte delle persone il cui genitore ha divorziato quando eri giovane, o semplicemente hai scelto di sopportare una relazione senza amore per il bene dei bambini? E il danno che viene fatto al nostro senso di sé può essere schiacciante nella nostra vita adulta.

Guarda i modi in cui vedi le relazioni e l'amore, questo include "l'amore per se stessi" ed esamina cosa stava succedendo. Ad esempio, se qualcuno che hai incontrato di recente decide di non contattarti dopo aver trascorso del tempo insieme, ti dici "perché mai vengo scaricato?" O "Perché incontro sempre i perdenti? Cosa c'è di sbagliato in me?" Ripensa a come i tuoi genitori ti hanno insegnato a gestire la delusione. In qualche modo ti hanno fatto sentire come se fossi personalmente responsabile del risultato meno del desiderato? Forse è stato in un modo sottile, come dirti che "" Forse se provassi a sembrare un po 'più carina (inserisci il nome) sarebbe più interessato a parlare con te. "" A volte impariamo la nostra relazione lezioni dal modo in cui i nostri genitori si parlano l'un l'altro quando sono arrabbiati. Se un genitore usa il linguaggio della "vittima" (incolpando se stesso per il comportamento dell'altro) o incolpa il coniuge per tutto ciò che è considerato sbagliato nella relazione, impariamo a parlare con noi stessi allo stesso modo quando diventiamo adulti. Perché, anche se può essere doloroso, è indispensabile accettare che, nonostante le migliori intenzioni dei nostri genitori, a volte sbagliano terribilmente le cose.

Ora è tempo che ti guarisca e faccia a faccia con il tuo critico interiore. Non correre attraverso questo, prenditi il ​​tuo tempo ed esamina tutti gli elementi del tuo passato, buono o cattivo, che ti tengono bloccato in una routine di relazioni - anche se quella relazione è con te stesso. Impegnati a dedicare del tempo per scrivere in un diario o fare un elenco di momenti che sono diventati punti di svolta nelle tue convinzioni sull'essere single o essere in una relazione. Vedi se riesci a ricordare chi era la cui voce è dietro il tuo "discorso di sé" negativo e lavorare su come perdonarli. Chiediti che cosa ti stai punendo e poi trova modi positivi per lasciarti andare. Lascia andare le loro voci e poi lascia andare il tuo critico interiore. Concentrati sulla creazione di un nuovo modo di vedere le relazioni e di essere una donna single. Crea il tipo di sistema di credenze che desideri nella tua vita adulta ora. Sii gentile, procedi lentamente e fai i tuoi primi piccoli passi nel tuo futuro.

Istruzioni Video: Carnevale a Melilli: Il meglio del divertimento concentrato sulla terrazza degli Iblei (Ottobre 2020).