Gli stilisti reinterpretano i capolavori d'arte
Se l'arte è bellezza e la bellezza è arte, non dovrebbe essere scioccante quando gli stilisti reinterpretano i capolavori d'arte usando i colori e il layout intesi dall'artista. Discuterò delle opere di Manet e Vermeer e delle case di moda: Christian Dior e Valentino.

Nell'agosto 2008 ho scritto un articolo sulla piega centrale della rivista "Allure" con Victoria Beckham che assomiglia al dipinto di "Golden Days" di Balthus dal Museo Hirshorn di Washington (1944-45).

La rivista Harper's Bazaar, nel mese di agosto 2013, mostra un'immagine del cristiano
Dior "Secret Garden 2- Versailles" video in quarta di copertina. (La rivista Bazaar UK è una versione leggermente più piccola di quella disponibile negli Stati Uniti).

La mia impressione iniziale fu la consapevolezza che il posizionamento dei modelli sull'erba era simile al "Pranzo sull'erba" di Édouard Manet o "Le Déjeuner sur l’herbe" (1862-63). Dior ha reinterpretato con successo il capolavoro più famoso di Manet e collocato i soggetti in un ambiente moderno (borse firmate sostituite da cestini da picnic). Questo dipinto può essere visto al Musée d'Orsay, Parigi, Francia.
Veramente un servizio fotografico di alta moda del 21 ° secolo, penso che Manet sarebbe felice di vedere questa elegante pubblicità basata sul suo dipinto del 19 ° secolo.
 foto dior_zps1bf432be.jpg

Un'immagine dalla campagna pubblicitaria di Christian Dior. Foto di Inez Van Lamsweerde e Vinoodh Matadin.

Gli storici dell'arte concordano che il "Pranzo sull'erba" di Manet si basa sul "Fête Champêtre" di Tiziano o "Il concerto pastorale" (1509) del Musée du Louvre, Parigi. Questo dipinto è stato attribuito per la prima volta al suo insegnante Giorgione.

Nella stessa edizione di Harper’s Bazaar UK è stata menzionata la collezione autunno / inverno 2013 (A / I) del designer italiano Valentino "prendendo in prestito" la famosa tavolozza blu e giallo fiordaliso utilizzata dal famoso artista olandese del XVII secolo Johannes Vermeer.

Vermeer è uno dei miei artisti più amati e il suo uso del blu e del giallo può essere trovato in una pletora delle sue opere: "Giovane donna con una brocca d'acqua" (1664-65) dal Metropolitan Museum of Art, New York, "Ragazza con un orecchino di perla "(1665-66) di Mauritshuis, L'Aia," The Lacemaker "(1669-70) del Musée du Louvre, Parigi," The Love Letter "(1669-70) del Rijksmuseum, Amsterdam e" Mistress and Maid "(1667-68) della Frick Collection di New York.

Mentre scrivevo questo articolo in una fredda giornata di dicembre dopo una vecchia tempesta di neve del New England, guardo fuori dalla mia finestra un cielo blu con nuvole gialle che riflettono i raggi intensi del sole. Oggi posso davvero vedere l'influenza della natura sulla tavolozza dei colori di un artista, come Vermeer.

Durante l'esame delle sue foto in passerella, ho anche notato l'uso di Delft blue di Valentino nella sua collezione A / I 2013. Vedo questo come un omaggio ai produttori di porcellana di Delftware dall'Olanda, indicativo degli inconfondibili colori blu e bianco. Bravo!

Puoi possedere una stampa giclée del "Pranzo sull'erba" di Édouard Manet (1862-63).

Istruzioni Video: Madonna up (Ottobre 2021).