Colonna di film drammatici - Notizie e recensioni 4
"Il cinema è un'arte molto più plastica del dramma. La lingua è una cosa inadeguata al massimo per esprimere emozione. Chiediamo a un amico che amiamo:" Sei felice? " e lui risponde "Sì", ma la parola non significa nulla per noi. Sappiamo che è per l'espressione del suo volto, la luce nei suoi occhi e la gioia nel suo sorriso. In altre parole, il nostro occhio cerca la verità e la trova. In che modo, quindi, possiamo sperare in un successo duraturo se proviamo a sviluppare regole che possono applicarsi al dramma con dipendenza dalla parola parlata? "

Douglas Fairbanks, Sr.

attore, produttore, co-fondatore di United Artists, membro fondatore e primo presidente dell'Accademia delle Arti e delle scienze cinematografiche

A causa delle ultime polemiche sulla trasmissione televisiva degli Oscar il 24 febbraio, ho pensato che fossero in ordine alcune parole di saggezza del primo presidente dell'Accademia. Fairbanks ha concepito l'Accademia come principalmente un'organizzazione accademica e di difesa. Ha lanciato l'idea di vendere i biglietti per la cerimonia annuale degli Oscar e di utilizzare i proventi per finanziare progetti di ricerca e sviluppo. Fairbanks non era contento che un "concorso di popolarità" diventasse il fulcro delle attività dell'Accademia.

Tuttavia, la trasmissione televisiva degli Oscar è la principale vetrina per il talento di basso livello di Hollywood. È il momento in cui editori, scenografi, reparti di acconciature e costumi e cineasti sono in grado di catturare parte dell'attenzione riservata agli attori e ai registi. Questo, in parte, è il motivo per cui la decisione dell'Accademia di non trasmettere quattro categorie di premi quest'anno (cinematografia, montaggio cinematografico, trucco e acconciature, corto d'azione dal vivo) ha creato un tale furore. Una delle mie risposte preferite è arrivata dal direttore della fotografia "The Last Jedi" Steve Yedlin. Ha scherzato "Lo show televisivo il cui unico scopo è quello di confezionare per il consumo pubblico la celebrazione delle arti cinematografiche annuncia che la celebrazione delle arti cinematografiche è troppo noiosa per il consumo pubblico".

Immediatamente, l'American Society of Cinematographers ha lanciato una lettera aperta denunciando la decisione dell'Accademia. I rappresentanti dell'ASC hanno incontrato ieri l'amministratore delegato dell'Accademia Dawn Hudson e il presidente John Bailey (un affermato direttore della fotografia). Tra i loro argomenti c'era quello che relegare alcuni premi alle interruzioni pubblicitarie denigrava i loro contributi al cinema. Molte delle reazioni sui social media hanno sottolineato che senza cinematografia e montaggio non ci sarebbe film. Solo poche ore fa, l'Accademia ha annunciato che stava ritirando i suoi piani e tutti i premi saranno trasmessi. Questa è una vittoria per i molti artigiani che lavorano dietro la macchina da presa. Starò a guardare il 24 febbraio, indipendentemente dalla durata della cerimonia.

Colonna pubblicata il 15/02/2019.





Istruzioni Video: Questione di Tempo Trailer Italiano Ufficiale - Rachel McAdams, Domhnall Gleeson (Ottobre 2021).