CAMRA - Real Cask Ale e The Great British Beer Festival

Un primer su Real Cask Ale

Negli Stati Uniti, la differenza tra birra in botte e birra in barile è spesso fonte di confusione. Gli americani definiscono la birra in barile come birra alla spina. Nel Regno Unito, la birra in fusto indica che è stata filtrata, pastorizzata e / o irradiata. Birra botte, d'altra parte, non è filtrato e non pastorizzato ed è servito da pompa manuale, senza anidride carbonica esterna. Utilizza ingredienti tradizionali di malto d'orzo, lievito, acqua e luppolo ed è un prodotto vivente in quanto continua una fermentazione secondaria in botte da cui viene erogato. Sebbene il lievito sia ancora presente nella botte, si raccoglie comunemente sul fondo della nave e non viene versato nel bicchiere, come sarebbe con alcune birre belghe.

Potresti sentire la birra in botte chiamata con altri nomi: Real Cask Ale; Vera birra; Birra Condizionata in Botte o Birra Condizionata Naturalmente. Qualunque sia la terminologia, il termine "botte" è un'indicazione che il prodotto che stai ottenendo è il più fresco possibile, servito come il birraio previsto, con sapore e aroma evidenziati in virtù del processo di condizionamento. Esistono ancora alcune idee sbagliate su queste birre. Non sono tutti di tonalità dorata con una piccola testa bianca, ma sono presentati in una varietà di stili. Questi stili includono: Mite; Amaro; Migliore amaro; Facchino; Corpulento; Vino d'orzo; e Golden Ales - la birra dorata è una recente innovazione che può variare nel colore, nell'amarezza e nel carattere del luppolo, ma si distingue per un gusto rinfrescante e meno del 5,3% di alcol.

La campagna per la vera birra inglese

Nel marzo del 1971, quattro giovani uomini - Michael Hardman, Graham Lees, Bill Mellor e Jim Makin - erano in una battuta di pesca in Irlanda, a ovest del fiume Shannon, circondato dal paesaggio selvaggio. Il predominio della pietra, fondendosi con la lussureggiante vegetazione mista che è così unica per quella parte del mondo, è stato il catalizzatore perfetto per il pensiero ispiratore. Mentre riflettevano sul volto mutevole della birra - il profilo insipido e omogeneo che stava diventando sempre più comune - formarono spontaneamente ciò che loro pensavano sarebbe una società di quattro persone, dedicata al rilancio della birra in botte e ai sapori che avevano imparato ad amare. Lo hanno chiamato il "Campagna per la rivitalizzazione della birra inglese". Con loro grande sorpresa, man mano che si sparse la voce, la loro appartenenza balzò a 6.000 in un batter d'occhio, e il piccolo gruppo di St. Albans si rese conto di aver stretto un accordo sensibile nel cuore del pubblico.

Ovviamente, dopo qualche drink, hanno scoperto che la lunghezza della frase era molto lunga "Campagna per la re-vit-al-i-za-shun di birra inglese"non era una buona scelta. Quando il nome è stato cambiato in "Campagna per la vera birra inglese" conosciuto anche come CAMRA, scoppiò un allegria nei ranghi e l'organizzazione di base si mise al lavoro come voce del consumatore e protettorato del piccolo birraio e del pubblicano.

Grande festa della birra britannica

Da quei primi giorni, CAMRA ha raccolto un seguito mondiale di 80.000 membri (numero di iscrizioni dell'aprile 2006). Oltre a pubblicare la Good Beer Guide, CAMRA sponsorizza il Great British Beer Festival, un evento annuale che si tiene ogni estate, ora al suo 29 ° anno. L'evento del 2006 si è tenuto dal 1 al 5 agosto alla Earl's Court di Londra, dove sono state presentate oltre 500 birre, sidri e perrys condizionati in botte. In qualche modo, lo spazio più ampio portava con sé un'atmosfera più intima di cameratismo

Il festival ha caratterizzato l'azione ad ogni turno. I cavalli shire più pregiati si sono fatti beffe dei vecchi scarichi Fuller, Young, Greene King, McMullens, Hook Norton, Theakstons e Hall & Woodhouse verso Earl's Court lunedì 31 luglio, come simbolo della birra e della tradizione britanniche, dando il via all'inizio della festa di cinque giorni. La musica ha accolto i clienti ad ogni angolo con stili diversi come le birre rappresentate nel locale. Artisti come il Chaminade String Quartet con sede a Londra, l'Ebony Steel Band, Phil Bates, gli Acoustic Strawbs, Bernie Marsden, Micky Moody e Neil Murray, Bootleg Abba e la Denham Hendon Brass Band presentavano musica dal classico e jazz al folk, acustico e ottone durante ogni sessione.

Con un occhio al futuro, CAMRA, in collaborazione con quattordici birrifici di birra reale in Gran Bretagna, ha introdotto il “Ciclope” sistema di degustazione, un sistema di etichettatura standardizzato progettato per fornire ai curiosi bevitori di birra linee guida sul sapore mentre approfondiscono stili di birra sconosciuti a loro. A colpo d'occhio, il consumatore sarà in grado di valutare il grado di stimolazione visiva, gusto, dolcezza e amarezza, fornendo uno strumento facile da scegliere durante l'abbinamento degli alimenti o l'esplorazione di nuovi stili.

CAMRA sembra ascoltare le donne, i giovani bevitori e coloro a cui piace assaggiare le sfumature della varietà tra la birra. L'introduzione di bicchieri a stelo, allineati per le misure di un terzo di una pinta, ha fatto avanzare il mondo del bevitore di birra a un livello di raffinatezza che sicuramente attirerà folle di appassionati di bevande alle meraviglie della vera birra. Hat Day il 3 agosto presentava il miglior cappello da festival, mentre Birrificio Thwaites premiati fortunati vincitori con mazze da cricket firmate da "Freddy" Flintoff. Andrew Weaver di Larkfield nel Kent divenne il un milionesimo visitatore al Great British Beer Festival attraverso la sua lunga storia, accolto a Earl's Court giovedì 3 agosto, da Jeff Evans, autore del Buona guida alla birra in bottiglia.

Martedì 1 agosto, esperti di birra come Michael Jackson e Roger Protz sono stati raggiunti da professionisti dei media, membri della CAMRA e licenziatari premiati mentre partecipavano a sessioni di degustazione alla cieca per selezionare birre campione in ogni categoria di birra inglese, incluso il Campione di birra della Gran Bretagna.

Il campione della medaglia d'oro Beer of Britain 2006 è andato al secondo vincitore del campione Crouch Vale Brewers Gold, una Golden Ale con profilo citrino luppolato e carattere rinfrescante. Un gioioso Colin Bocking ha accettato il premio dall'esperto di birra britannico Roger Protz. Campione di birra della Gran Bretagna Argento è stato guadagnato da Harveys Sussex Best Bitter, con Bronzo conferito Triple FFF Moon Dance.

Per ulteriori informazioni sull'iscrizione a CAMRA o un elenco di vincitori per il 2006 Champion Beers of Britain, clicca qui: //www.camra.co.uk

Saluti!

 


Istruzioni Video: CAMRA's Great British Beer Festival 2013 - BeerCast #2 (Settembre 2021).