Mi siedo per pregare. So che dovrei confessare i miei peccati.
    Caro signore,
  • Ho spettegolato. Quelle parole, condivise con gli amici, non erano gentili. Sono contento che non li abbia sentiti.
  • Sono arrabbiato con qualcuno in chiesa, quindi la evito. Sarebbe troppo imbarazzante andare da lei e chiedere perdono. Inoltre, è colpa sua.
  • Ho usato invano il nome di Dio. So che mostra mancanza di rispetto, ma lo sento ovunque ed è appena uscito. Non intendevo questo.
    Ti prego, perdonami.
Ecco fatto, ora posso chiedere a Dio di benedirmi.

Matteo 5: 4 (NIV) recita: "Beati coloro che piangono, perché saranno consolati".
Le fonti del dizionario danno queste definizioni.
Benedetto : estremamente favorito o fortunato, felicemente felice o contento
Mourn: Sentire o mostrare grande tristezza; Mostrare segni di dolore per una morte; Sentire o esprimere dolore o dolore
Questo verso è tratto dal discorso della montagna. Come per tutte le Scritture, è importante notare il contesto in cui appare. Il contesto di questo versetto sembra dire che il lutto è per il peccato e il male - specialmente per il nostro e per l'incapacità dell'umanità di dare la giusta gloria a Dio. (Reformation Study Bible) Non è un lutto per qualcosa che mi è successo (perdita della persona amata o perdita di proprietà) ma qualcosa che ho fatto.

Questo lutto non lo è un semplice "Gesù, mi dispiace per quello. Per favore, perdonami." È comprendere il vero significato e le ripercussioni del peccato ed è capire che Dio lo odia. Sono addolorato per ogni parola incurante e sconsiderata? Sono addolorato per la mia volontà, la mia autoindulgenza, la mia rabbia e la mancanza di amore per coloro che mi circondano? Dio odia abbastanza queste infrazioni da mandare Gesù a morire sulla croce per pagare il prezzo di quel peccato.

Quindi, quando mi inginocchio davanti a Dio per confessare il mio peccato, trascorro abbastanza tempo lì per ricevere la parola di Dio su di esso? Sto zitto finché non capisco che quei piccoli peccati, che sembrano insignificanti, addolorano Colui che è perfetto. Rimango abbastanza a lungo per sentire la sua voce? Quando capisco il significato del peccato e lo piango, ricevo il perdono. Il conforto viene dall'avvicinarsi a Dio. La benedizione è sapere che sono peccatore e incapace di essere all'altezza delle norme di purezza di Dio. Questo mi fa dipendere da Gesù, colui che ha condotto una vita perfetta, è morto sulla croce, è stato seppellito per tre giorni e risorto per sedersi alla destra di Dio. Gesù è colui che può coprire la mia colpa con la sua bontà e avvicinarmi al Regno di Dio. Questo è essere benedetto.




Istruzioni Video: Beati coloro che piangono... (Dicembre 2021).