Notizie sugli uccelli: buone e cattive
Controllando le notizie sugli uccelli questa settimana, ho trovato alcune buone notizie e alcune cattive notizie.

Prima di tutto la brutta notizia: diverse centinaia di piccoli pinguini (per lo più pinguini di Magellano) sono finiti morti sulle coste del Brasile.

Confesso che non sapevo che avessero i pinguini in Brasile. Il Brasile è considerato un paese tropicale molto caldo, famoso per i suoi animali della foresta pluviale tropicale come i tucani e, naturalmente, i pinguini sono noti per essere uccelli d'acqua fredda.
Ma sapevo che c'erano dei pinguini in fondo al Sud America, nel sud dell'Argentina e alcune isole in quella zona.

Secondo il Christian Science Monitor, i pinguini seguono le correnti verso nord durante l'inverno (che è nell'emisfero meridionale a luglio) per catturare calamari e altre prede. Di tanto in tanto, catturano corrente e finiscono in Brasile, vivi e bene ma un po 'confusi. I brasiliani sono gentili ospiti degli uccellini smarriti e si prendono cura di loro. Alcuni vengono trasformati in animali domestici (che non credo sia forse la migliore idea), ma la maggior parte si trasforma in zoo e punti di riabilitazione della fauna selvatica. Alla fine, vengono restituiti alle fredde acque del sud.

Quest'anno, tuttavia, 500 pinguini sono morti sulle spiagge del Brasile. Nessuno è sicuro del perché. Un modello meteorologico chiamato "La Nina" potrebbe essere la causa. Altri pensano che le acque vicino alle case dei pinguini vengano sovrasfruttate e che i pinguini debbano nuotare più lontano per trovare cibo. Purtroppo, questa non è la prima volta che succede qualcosa del genere; l'anno scorso i corpi di oltre 1000 pinguini sono stati spazzati via dalle spiagge del Cile.

Questa è una notizia davvero sconvolgente, soprattutto perché gli scienziati non sanno cosa sta causando queste morti di pinguini di massa. Se si tratta di un cambiamento nelle correnti, c'è poco che chiunque può fare. Se è causato dalla pesca eccessiva, potrebbero essere necessari anni prima che la popolazione di pesci si reintegri. Non ci sono risposte facili e spero solo di non rileggere un'altra storia come questa in qualunque momento presto.

Ora per il bene - o almeno, le notizie migliori. Secondo la BBC, gli esperti hanno trovato un numero sorprendente di uccelli sani nell'area intorno al pozzo petrolifero BP. Sebbene siano morti 900 uccelli (molto lontani dalla manciata di cui ho scritto all'inizio di questo dramma sulla perdita di petrolio), non è così male come temevano gli esperti. Molti uccelli sembrano essere sani, nonostante siano vicini all'olio.

Spero che questa storia sia vera. Il tempo dirà quanto le popolazioni di uccelli siano colpite dalla fuoriuscita di petrolio del Golfo, che è, almeno oggi, parzialmente contenuta.

Tra la fuoriuscita di petrolio, l'oca canadese "eliminazione" e ora i pinguini morti, luglio 2010 non è un buon momento per essere un uccello.

Istruzioni Video: LE MALATTIE DEL LIMONE QUALI SONO E COME CURARLE (Ottobre 2022).