Biografia di Takeshi Shudo
Takeshi Shudo è nato il 18 agosto 1949 a Fukuoka, in Giappone. Era uno studente all'Università di Tokyo prima di entrare nell'industria degli anime. Shudo è il creatore di Fata principessa Minky Momo franchising, che è iniziato con il manga che aveva creato. Il manga sarebbe poi diventato due serie anime e diversi OAV, e Shudo ebbe un coinvolgimento diretto nella prima serie televisiva anime e in una delle Minky Momo OAV. Ha anche supervisionato gli script per l'originale Pokemon serie televisive anime, e ha scritto i primi tre Pokemon pellicole. Inoltre, ha anche lavorato al Pokemon - Mewtwo Returns speciale, e ha anche scritto per Pokemon Advance.

La maggior parte dei crediti anime di Shudo proviene dalla scrittura. Il suo primo credito è stato scrivere Manga Hajimete Monogatari nel 1978. Questo è stato seguito da Manga Sarutobi Sasuke nel 1979. Negli anni '80, Shudo scrisse per Space Warrior Baldios, Toshishun, Fata principessa Minky Momo, Sasuga no Sarutobi, Tao Tao Ehonkan, Machikado no Meruhen, Cosmos Pink Shock, La leggenda degli eroi galatticie il film Legend of the Galactic Heroes: My Conquest is the Sea of ​​Stars.

Negli anni '90, i crediti di Shudo includevano la scrittura per Idolo Tenshi Youkoso Yoko, Eien no Fielna, Minky Momo in Yume ni Kakeru Hashi, Chou Kuseninarisou, Successore marziano Nadeisco, Pokemon, Pokemon: il primo film, e Pokemon 2000 The Movie. Negli anni 2000, Shudo ha scritto per Pokemon - Mewtwo Returns, Pokemon 3 - Il film, Pokemon Advance, e Juusou Kikou Dancouga Nova. Ha anche ricevuto il merito di essere il creatore originale di Minky Momo per Mahou no Princess Minky Momo: Yume wo Dakishimete e Minky Momo in Tabidachi no Eki.

Shudo ha anche svolto alcuni lavori sulla supervisione degli scenari e degli scenari. I suoi crediti per questo lavoro sono Chikkun Takkun nel 1984 e 21 Seiki Hajimete Monogatari nel 2001. Nel 2010, Shudo stava lavorando con Dogakobo e Gonzo a un progetto sul personaggio intitolato Cheer Figu!

Giovedì 28 ottobre 2010, Shudo è crollato nell'area fumatori della stazione ferroviaria di Nara a Nara City. È stato portato di corsa in ospedale per un intervento chirurgico di emergenza, dove i medici hanno stabilito che Shudo aveva subito un'emorragia subaracnoidea nella sua testa. Venerdì 29 ottobre 2010, i tweet creati da La leggenda degli eroi galattici il produttore Masatoshi Tahara e il traduttore Dan Kanemitsu su Twitter hanno riferito che Shudo era morto quella mattina mentre si stava riprendendo dall'intervento. Takeshi Shudo aveva 61 anni al momento della sua morte.

Istruzioni Video: #267 Entrevista Señorita Cometa, una mexicana en Valencia (Ottobre 2021).