Storia della bicicletta - Draisines e Velocipedes
Ogni volta che sali in bicicletta, partecipi alla storia. Le biciclette sono state ritenute critiche per le prime strade asfaltate in America, per il movimento del suffragio femminile e molto altro ancora. Le biciclette hanno una lunga storia che abbraccia il mondo.

Il primo disco, di sorta, di un veicolo simile a una bicicletta è un'immagine in una vetrata della chiesa di St. Giles a Stoke Poges, nel Buckinghamshire, in Inghilterra, risalente al 1642. Raffigura un uomo nudo in piedi a cavalcioni di un veicolo a due ruote che ha una testa simile ad un animale che suona un corno. È interessante notare che non è terribilmente diverso dal laufmaschine (macchina da corsa) costruita dal barone Karl von Drais della Germania nel 1817. Costruì la sua macchina da passeggio su ruote per aiutarlo a muoversi sui sentieri lisci del giardino reale.

A seguito di un viaggio di otto miglia da Mannheim il 12 giugno 1817, la macchina di Drais guadagnò popolarità tra la classe superiore e divenne nota come Draisienne in francese, e Draisine, velocipede, cavallo per hobby o cavallo da dandy in inglese. Realizzato in legno, il Draisine aveva ruote rivestite di ferro e pesava circa 48 chili. Le ruote avevano le stesse dimensioni e la ruota anteriore era sterzante. Il cavaliere cavalcò il Draisine cavalcandolo e spingendo con i suoi piedi. I modelli con una barra orizzontale bassa (che collega le ruote) sono stati sviluppati appositamente per le donne. La mancanza di freni e perché la potenza proveniva solo dai piedi del pilota che correvano lungo il terreno, in definitiva, limitava la popolarità delle macchine.

Le draisine persero rapidamente il favore a causa di incidenti, ma i modelli erano ancora in uso nel 1866 a Parigi. Ho trovato interessante che questo progetto di base sia riemerso negli ultimi anni come push bike o balance bike. Le bici push sono commercializzate per i bambini che non hanno ancora imparato a guidare una bici a pedali. Presumibilmente, le bici push sono migliori per allenare i bambini all'equilibrio rispetto alle biciclette tradizionali con ruote da allenamento.

Gli inventori di tutto il mondo hanno iniziato a esplorare le possibilità di aggiungere pedivelle o pedali alle ruote di Drainsine. Il primo design di successo commerciale è attribuito a Ernest Michaux, francese, che sviluppò nel 1865 un nuovo velocipede azionato da pedali e pedivelle fissate direttamente al mozzo della ruota anteriore. Sfortunatamente, il suo telaio rigido e le ruote fasciate di ferro lo hanno portato a essere chiamato un "agitatore di ossa", una descrizione appropriata per le strade ruvide e acciottolate dell'epoca. Era difficile pedalare sulla ruota usata per lo sterzo, e l'unico modo per fermare o rallentare un velocipede era pedalare all'indietro. La difficoltà e il disagio di guidarla, oltre a un peso fino a 150 libbre, hanno portato lo scuotitore di ossa ad avere solo un breve lampo di popolarità.

L'invenzione del Draisine e del velocipede alla fine portò allo sviluppo della bicicletta moderna che conosciamo e amiamo. Quella storia, tuttavia, è per un altro giorno.

Guida in sicurezza e divertiti!

Istruzioni Video: Top Quality 1869 French Velocipede (Ottobre 2021).