Inno di battaglia della Repubblica
Julia Ward Howe scrisse le parole di questa canzone nel 1861 dopo una visita a un campo militare dell'Unione. Scrisse le parole per la melodia "John Brown's Body" in risposta a una sfida della sua amica, Rev. James Freeman Clarke. "John Brown's Body" è stato cantato dai soldati dell'Unione come un inno non ufficiale, mentre i soldati confederati avevano la loro versione della canzone. Una volta che le sue parole edificanti furono aggiunte a questa melodia, divenne la canzone più famosa della Guerra Civile. "Battle Hymn" rimane una delle canzoni patriottiche più stimolanti mai scritte.

Inno di battaglia della Repubblica

I miei occhi hanno visto la gloria della venuta del Signore;
Sta calpestando la vendemmia in cui sono conservate le uve dell'ira;
Ha liberato il fatidico fulmine della sua terribile spada rapida:
La sua verità è in marcia su.

L'ho visto sotto il fuoco di un centinaio di accampamenti in cerchio;
Gli hanno costruito un altare nella sera inumidisce e bagna;
Riesco a leggere la sua giusta sentenza dalle lampade fioche e accese;
La sua giornata sta marciando.

Ho letto un vangelo infuocato, scritto in file di acciaio brunito:
"Mentre affronti i miei disprezzamenti, così con te la mia grazia tratterà;
Lascia che l'eroe, nato da donna, schiacci il serpente con il suo tallone,
Dal momento che Dio sta marciando ".

Ha suonato la tromba che non chiamerà mai ritirata;
Sta setacciando i cuori degli uomini davanti al suo seggio del giudizio;
Oh, sii veloce, anima mia, per rispondergli! gioisci, i miei piedi!
Il nostro Dio sta marciando.

Nella bellezza dei gigli, Cristo nacque sul mare,
Con una gloria nel suo seno che trasfigura te e me:
Mentre è morto per rendere santi gli uomini, moriamo per liberare gli uomini,
Mentre Dio sta marciando.


Istruzioni Video: Battle Hymn of the Republic (Ottobre 2021).