Aree di conservazione
Conservazione può significare molte cose. Alcune persone credono nella conservazione delle nostre risorse naturali o nella prevenzione di danni alla fauna selvatica. Altre persone lavorano duramente per ripristinare e preservare la nostra storia e opere d'arte. Ecco alcune delle aree più importanti per la conservazione sia della terra che del mare.

Sulla terra il movimento di conservazione ha lo scopo di proteggere le piante, gli animali e i loro habitat. La conservazione in queste aree può essere definita conservazione dell'habitat e gestione della fauna selvatica. Generalmente è qui che il nostro governo ha acquistato terra e l'ha messa da parte per la protezione.

La conservazione marina è la pratica per proteggere e preservare gli ecosistemi nei nostri oceani e mari. Potremmo proteggere la vita marina regolando la pesca o proteggendo le coste e le terre intorno ai nostri oceani e corsi d'acqua.

Quando le persone vogliono conservare le risorse naturali della terra, due dei temi più importanti di cui abbiamo sentito parlare oggi riguardano il risparmio energetico e il risparmio idrico. A volte ci riferiamo al risparmio energetico e idrico usando il termine più ampio chiamato ambientalismo.

Oltre all'ambientalismo ci sono questioni di conservazione che includono la conservazione di arte, architettura e siti archeologici. Cerchiamo attivamente di preservare queste cose per il futuro perché è un modo in cui possiamo conoscere la nostra storia.

I musei sono disponibili per aiutarci a conservare l'arte, oggetti che devono essere conservati e protetti. La conservazione architettonica si riferisce più comunemente a oggetti immobili come gli edifici. È così che preserviamo materiali storici come pietra, mattoni, legno, metallo e vetro. La maggior parte delle città ha strutture importanti che sono in circolazione sin dai loro inizi. Le vecchie strutture sui campi di battaglia o dove potrebbe essere rimasto uno dei presidenti degli Stati Uniti d'America trovano posto nel movimento architettonico.

La conservazione del sito archeologico è il modo in cui preserviamo un luogo in cui è preservata l'attività preistorica, storica o contemporanea. Pompei è un esempio di sito archeologico che cerchiamo di conservare. Dopo essere stata scoperta insieme a un'altra città in Italia che fu sepolta durante l'eruzione di un vulcano, è stata la fonte di molte informazioni su come le persone vivevano in epoca romana.

Archeologia marittima significa che il sito è sott'acqua. Questa conservazione protegge monumenti antichi, come relitti di navi o città ora sott'acqua. Secondo la ricerca marittima settentrionale ci sono oltre 100.000 naufragi nordamericani in un arco di 400 anni. Enti governativi in ​​molti paesi proteggono questi siti creando leggi speciali in materia di localizzazione dei relitti e della caccia al tesoro. La scoperta e il disturbo dei relitti e di altri siti marittimi possono influire sull'ambiente.

La conservazione è importante. Ci sono molte aree di studio e carriere disponibili in conservazione e ambientalismo. È necessario proteggere l'ambiente e la nostra storia da atti di natura e atti di vandalismo da parte dell'uomo.

Istruzioni Video: Conservare il passato per progettare il futuro | Paolo Gasparoli | TEDxVarese (Settembre 2020).