Recensione del film 1.000 volte buona notte
Erik Poppe era un fotoreporter prima di cambiare carriera e diventare regista. Per lui, "coprire il conflitto era una forma personale di protesta e la necessità di mettere alla prova il mio coraggio". Le esperienze di Poppe sono alla base del suo film semi-autobiografico "1,000 Times Good Night". In una svolta interessante, tuttavia, la protagonista nel suo film è una donna, Rebecca Thomas.

L'area di competenza di Rebecca sta documentando guerre e conflitti. Nelle scene di apertura del film, è in Afghanistan, a fotografare un kamikaze femminile in preparazione per la sua missione. Attraversa il confine tra osservatore e partecipante quando si rende conto che la bomba verrà fatta esplodere in un mercato affollato pieno di donne e bambini. Mentre Rebecca chiede a tutti di mettersi al riparo, la bomba esplode. Rebecca è ferita, ma continua a fotografare fino a quando non perde conoscenza.

Di ritorno in Irlanda con la sua famiglia, Rebecca cerca di riparare le relazioni tese che ha con suo marito e due figlie. Suo marito emette un ultimatum; o Rebecca smette di viaggiare nelle zone di guerra o il matrimonio è finito. Rebecca tenta di vivere senza la scarica di adrenalina fornita dal suo lavoro. Non può, tuttavia, passare alla vita "normale". Mentre dice alla figlia maggiore, "Capirai che ci sono alcune cose di cui non puoi fare nulla. Cose che hai dentro di te. "

"1,000 Times Good Night" è stato girato usando un film digitale. Poppe ammorbidisce le immagini dure che il film digitale può produrre usando la luce naturale e la retroilluminazione. Poppe usa anche il dialogo con parsimonia. I bambini di Rebecca si risentono delle sue assenze. Ci viene mostrato quando Rebecca trova un album nascosto sotto il letto della figlia maggiore. Contiene un registro di tutte le celebrazioni per il compleanno che Rebecca ha perso perché era all'estero. Non ci sono parole dette ma è una delle scene più emozionanti del film.

Poppe preferisce anche usare l'acqua come simbolo ricorrente nei suoi film. Rebecca ha due sequenze di sogni nel film in cui si vede galleggiare sott'acqua. Poppe usa questa immagine per suggerire disagio emotivo. Il marito di Rebecca è un biologo marino. Le scene in cui marito e moglie sono più felici si verificano sulla costa irlandese.

Juliette Binoche si trasforma in un'altra impeccabile interpretazione di Rebecca. Nikolaj Coster-Waldau, di "Game of Thrones", è anche eccellente come il marito di Rebecca, Marcus. Il ritmo delle bandiere "1,000 Times Good Night" a volte, ma la storia ha profondità e peso emotivo.

"1,000 Times Good Night" è stato prodotto nel 2013 e distribuito negli Stati Uniti nel 2014. Il cast è internazionale, ma è un film in lingua inglese. È disponibile su Netflix e su DVD. Ho visto il film a mie spese. Recensione pubblicata il 22/05/2015.

Istruzioni Video: Melanie Martinez - K-12 (The Film) (Ottobre 2021).